Agnone tra storia, arte, fede e gastronomia: itinerari di visita ad agosto

Luoghi speciali da visitare lungo il Cammino di San Francesco Caracciolo dal 10 al 20 agosto. Informazioni e orari sulle tappe previste 

mostra locandina erbeAGNONE – Nell’alto Molise al confine con l’Abruzzo, la città di Agnone, con la sua millenaria tradizione nell’arte della fusione delle campane e nella pastorizia, ha visto passare tanti santi. Fra questi spicca San Francesco Caracciolo, fondatore dei Chierici Regolari Minori e Patrono dei Cuochi d’Italia.

Sensibili a questa presenza che onora la loro città, tre storiche e prestigiose aziende agnonesi, la Pontificia Fonderia Marinelli , il Caseificio di Nucci e il Panificio Patriarca propongono per il mese di agosto 2017, in collaborazione con la famiglia spirituale caracciolina, un inedito itinerario di visita in Agnone che unisce storia, arte, fede e gastronomia.

L’itinerario agnonese (articolato in quattro momenti) si inserisce nel più ampio progetto “Parco Culturale Ecclesiale Cammino di San Francesco Caracciolo”, che, partendo da Loreto, attraversa le regioni Marche, Abruzzo, Molise e Campania e termina a Napoli, dove San Francesco Caracciolo, morto in Agnone il 4 giugno 1608, fu sepolto.

Le tappe previste

La prima tappa della visita in Agnone è dedicata a San Francesco Caracciolo. Di ritorno da un pellegrinaggio a Loreto, egli giunse ad Agnone nel maggio del 1608, invitato dai padri dell’Oratorio di San Filippo Neri (detti perciò “filippini”). Al primo piano del loro piccolo convento (a ridosso di piazza plebiscito), la modesta stanza – trasformata nei secoli seguenti in cappella – dove il santo morì fa oggi parte integrante di un percorso che racconta la vita del Santo tra Roma, Napoli, Villa Santa Maria e Agnone, attraverso le immagini del fotografo Luigi Spina (catalogo “Il principe mendicante”, Electa Mondadori) accompagnate dal più tipico pasto dei pellegrini: pane e formaggio.

La seconda tappa è la chiesa della SS. Annunziata (XVI secolo), che anticamente era collegata al convento; la leggenda racconta che il cuore di San Francesco Caracciolo sia stato murato in questa chiesa, in un punto rimasto segreto. Un pregevole busto ligneo del Santo, abitualmente esposto su un altare della navata sinistra, viene portato all’altare maggiore in occasione della festa liturgica del Santo (4 giugno).

La terza tappa è dedicata alle celebri campane di Agnone. La visita alla Pontificia Fonderia Marinelli è irrinunciabile e offre un magico viaggio nella storia di oltre mille anni. La Pontificia Fonderia Marinelli ha creato e fuso la campana per EXPO2015, su cui è stata riprodotta anche l’immagine di San Francesco Caracciolo.

La quarta tappa ci immerge nel mondo della pastorizia e della transumanza che ha caratterizzato la storia di questa terra, determinando anche le antiche vie, note come “tratturi”, le stesse che furono percorse dal Santo per arrivare dall’Abruzzo ad Agnone. Nella “Sala Museo Massaro Giovanni di Nucci” si scopriranno i tanti aspetti della storia di Agnone legati all’allevamento, alla transumanza e alla produzione casearia e si potrà anche vedere come nascono e assaporare alcuni straordinari formaggi, eccellenze del Molise.

Storia, arte, fede e gastronomia si fondono dunque in maniera originale per offrire al visitatore un vero e proprio quanto inatteso “viaggio interiore” seguendo le orme del santo patrono dei cuochi.

Facebook: cammino di san francesco caracciolo

Dettaglio orari visite (mese di agosto):

Pontificia Fonderia Marinelli : Orario estivo (solo mese di Agosto): Tutti i giorni – 1° Visita ore 11:00 – 2° Visita ore 12:00 – 3° Visita ore 16:00 – 4° Visita ore 17:00

Caseificio di Nucci e Sala Museo “Massaro Giovanni di Nucci” : Visite e degustazioni si effettuano nelle mattinate dal lunedì al sabato, previa prenotazione info@caseificiodinucci.it – 0865 77288

Ex Convento dei Filippini (dal 10 al 20 agosto, escluso 15 agosto): 1° visita ore 11, 2° visita ore 12; 3° visita ore 18; 4° visita ore 22.00

Chiesa della SS.ma Annunziata: tutti i giorni