Campobasso, approvato dal Consiglio Comunale il rendiconto 2016

Nonostante le difficoltà che derivano dai tagli ai trasferimenti statali, le casse del Municipio di Campobasso sono in buona salute

comune campobassoCAMPOBASSO – Un’approvazione con la quale si chiude la passata annualità, ma che rappresenta, in un momento così delicato per la maggior parte dei comuni italiani, un importante traguardo per tutta l’amministrazione. Piena soddisfazione esprimono il sindaco Antonio Battista e la sua squadra di governo.

MASSIMO SABUSCO, ASSESSORE ALLE FINANZE

“Si tratta di un ottimo risultato perché quello che è stato approvato è un documento contabile perfettamente in equilibrio, dal quale emerge un cospicuo avanzo della gestione finanziaria e inoltre rispetta, in pieno, i parametri nonché gli equilibri di finanza pubblica dettati dal Ministero. Il rendiconto che ha avuto l’ok questa mattina dall’Assise chiude con un avanzo di gestione, relativo al 2016, di 35milioni di euro; 14 milioni e 800mila euro è il fondo cassa al 31 dicembre 2016.

Il conto patrimoniale – continua Sabusco – di 160 milioni di euro è ancora da definire, atteso che il Comune di Campobasso ha attuato i nuovi principi contabili al primo gennaio 2016 così come previsto dal decreto legislativo 118 del 2011, di conseguenza – precisa l’assessore – può essere ultimato nel biennio successivo all’adozione dei nuovi principi contabili e quindi entro il 31 dicembre del 2018. Nonostante l’approvazione del conto patrimoniale sia stata differita al 31 luglio del 2017, per le evidenti difficoltà che incontrano le amministrazioni comunali, questo Comune è riuscito a stilarlo e ad approvarlo a fine maggio, direi che è davvero un risultato brillante. Un ringraziamento va all’Aula, ma anche a tutta la struttura che ha lavorato con me”.

PIETRO MONTANARO, PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE BILANCIO

“Esprimo tutta la mia soddisfazione per l’approvazione del rendiconto 2016 abbiamo fatto un buon lavoro in commissione e la rapidità con la quale il Consiglio ha dato il via libera al documento contabile premia l’impegno della stessa Commissione dove, nel corso delle varie sedute, abbiamo passato sotto la lente ogni singolo capitolo grazie anche alla partecipazione dell’assessore Massimo Sabusco e del dirigente Antonio Iacobucci che hanno chiarito tutti i dubbi, emersi nel corso del dibattito, arrivando così al giorno dell’assise con la piena consapevolezza di quanto scritto nel rendiconto”.