Gestione dello Stadio Lancellotta: incontro con il Commissario Saladino

ISERNIA – Nel tardo pomeriggio di ieri, una delegazione composta da alcuni dirigenti e collaboratori dell’Isernia Football Club, tra cui il presidente Luigi Mazzocco, il segretario Giovanni Di Florio è stata ricevuta a Palazzo San Francesco dal Commissario Straordinario per discutere delle problematiche inerenti lo Stadio  Comunale “Mario Lancellotta”.iscal

Al Dott. Vittorio Saladino sono state sottoposte tutte le problematiche inerenti l’impianto sportivo situato in contrada Le Piane.  Punti all’ordine del giorno sono stati: la manutenzione del manto erboso, di cui finora la società si è occupata a proprie spese; la mancanza di arredamento adeguato negli spogliatoi dell’antistadio; l’ampliamento della tribuna nel settore ospiti.

L’intervento al momento più urgente sembra essere l’ampliamento della tribuna nel settore ospiti. La preoccupazione in merito deriverebbe dall’imminente gara con il Campobasso, che si disputerà il prossimo 20 dicembre, visto che l’attuale settore riservato agli ospiti consente una capienza di soli 242 spettatori .

Al Commissario, i dirigenti del club biancoceleste hanno spiegato inoltre, che lo stadio necessita di un immediato adeguamento strutturale in quanto la Lega Nazionale Dilettanti ha concesso, per l’utilizzo dell’impianto, una deroga fino al 31 dicembre 2015, termine oltre il quale la squadra di Isernia sarà costretta a giocare altrove.

L’incontro si è rivelato proficuo, grazie all’ampia disponibilità mostrata dal Dott. Saladino, che si è prontamente impegnato per cercare di risolvere in tempi brevi almeno quelle che sono le problematiche più urgenti, oltre a valutare la proposta di stipulare una convenzione con il club biancoceleste che preveda l’affidamento in gestione dell’impianto sportivo.

E’ stato lo stesso Commissario Straordinario, inoltre, a far notare come la strada che porta allo stadio e sulla quale transitano non solo le auto dei tifosi , ma anche i pullman delle squadre ospiti che arrivano da fuori regione, sia del tutto inadeguata e necessiti di lavori di ampliamento.

La dirigenza dell ringrazia il Dott. Saladino per l’ampia disponibilità dimostrata e si augura che con una fattiva collaborazione si riescano a trovare soluzioni adeguate che consentano di migliorare l’impianto sportivo per far sì che, non solo la prima squadra della città, ma anche le altre società sportive possano usufruirne al meglio.