Giuseppe Barbera dialoga con Francesco Spada a Campobasso

Giuseppe BarberaCAMPOBASSO – La natura e la bellezza nel nuovo incontro che Poietika Art Festival propone giovedì 3 maggio con il professore Giuseppe Barbera. Nell’auditorium del Palazzo Gil, dalle ore 18.30, l’autore di “Abbracciare gli alberi” (Il Saggiatore) dialogherà con Francesco Spada, docente presso il dipartimento di biologia ambientale dell’Università La Sapienza di Roma.

Ma Poietika entra anche nelle scuoole molisane: nel corso della mattinata di domani, alle ore 11, Giuseppe Barbera incontrerà gli studenti dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Bojano, alla presenza del Dirigente scolastico il Prof. Umberto Di Lallo.

Il 4 Maggio, invece, alle ore 11,00 il Professore Francesco Spada incontrerà gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “L.Pilla” di Campobasso, insieme alla Dirigente scolastica la Prof.ssa Rossella Gianfagna.

Giuseppe Barbera è professore di Colture arboree all’Università di Palermo. Con i suoi libri di storia naturale ha vinto numerosi premi, tra cui il prestigioso Grinzane Cavour per Tuttifrutti. Viaggio tra gli alberi da frutto mediterranei, fra scienza e letteratura (Mondadori, 2007). Per il Fai ha curato il recupero della Kolymbetra nella Valle dei Templi e del giardino Donnafugata nell’isola di Pantelleria. Fa parte del comitato scientifico della Fondazione Benetton Studi Ricerche. Poietika Art Festival è promosso dalla Regione Molise e dalla Fondazione Molise Cultura.

BIO

Giuseppe Barbera, professore ordinario di Colture Arboree all’Università di Palermo, si occupa di sistemi e paesaggi della tradizione agricola mediterranea. Ha ricevuto numerosi titoli accademici e scientifici (molti dei quali specifici sugli agrumi) e, oltre alle numerose pubblicazioni scientifiche è autore de L’Orto di Pomona (2000) Sistemi tradizionali dell’arbori coltura mediterranea, L’Epos, 1999; Ficodindia, L’Epos, 2002 (Premio Grinzane Cavour, Menzione Speciale, Giardini Botanici Villa Hanbury); Der Sizialianische Garten in Sansoucci, Un giardino siciliano in Germania, Eidos, 2003. Tuttifrutti (2007, Premio Grinzane Cavour, Giardini Hanbury), Abbracciare gli alberi (2009), Qualche cosa del mondo (2010). Ha curato la mostra “I Pomi d’oro”, prima mostra nazionale delle antiche varietà di agrumi italiani, (aprile 1999, palazzo Bettoni Cazzago, Gragnano), in collaborazione con il Politecnico di Milano, ed è stato responsabile scientifico del recupero del giardino di agrumi della “Kolymbetra” (Parco della Valle dei Templi) per conto del FAI.

INFO E BIGLIETTI

L’ingresso agli eventi è gratuito, è necessario solo ritirare il tagliando segnaposto nella biglietteria del Palazzo Gil che sarà funzionante dalle ore 17,30 di giovedì 3 maggio.

Partecipare agli incontri di #Poietika è più semplice e immediato. È attivo il servizio di prenotazione dei biglietti segnaposto. Occorre inviare una email a info.poietika@gmail.com a partire dal giorno prima dell’incontro, (non prima e per un massimo di 2 biglietti – non verranno accettate più richieste provenienti dalla stessa email); il biglietto sarà riservato fino alle 18.15 del giorno dell’incontro, in caso di mancata presentazione, l’opzione sarà persa. I posti saranno assegnati in base alla disponibilità, non è possibile scegliere la posizione.