Il gruppo scout Agesci di Campomarino in visita alle grotta di Colle Bianco

GUGLIONESI – Un’occasione straordinaria per celebrare la biodiversità infatti il gruppo Speleologico di Guglionesi ha organizzato una visita guidata in grotta per gli scout Agesci di Campomarino. Ad accogliere i giovani scout le associazioni Valtrigno Molise, Protezione Civile di Campomarino e i volontari di Ambiente Basso Molise. Oltre l’escursione in grotta ai giovani allievi è stato presentato il progetto Life Maestrale che con “un pipistrello per amico in tour” ha fatto conoscere alcune caratteristiche dei chirotteri. Un luogo appropriato visto che la grotta di Colle Bianco ospita dai 5000 ai 6000 pipistrelli.

Una giornata dedicata alla Natura, una giornata per riconnettersi con essa, una giornata per conoscere la Biodiversità edin particolare i chirotteri. Connettere persone e Natura non è semplice, specialmente se pensiamo che è l’uomo la prima causa di distruzione del mondo che ci circonda. Inquinamento, cambiamenti climatici, plastica negli oceani, perdita delle zone umide, perdita della biodiversità: all’origine di tutto ci siamo noi.

ll Gruppo Speleologico di Guglionesi, Valtrigno Molise, la Protezione Civile di Campomarino e Ambiente Basso Molise vogliono diffondere la conoscenza della biodiversità attraverso il mondo sotterraneo, le sue caratteristiche e le sue fragilità, attraverso la scoperta degli ambienti ipogei e la loro formazione e la vita presente in essi, promuovendo la conoscenza del nostro territorio e le grotte presenti in esso. Le conoscenze, i valori educativi e formativi restituiscono, ai giovani allievi, il senso dell’unicità dei saperi.