Il Molise al centro del mondo con la Campana di Agnone per EXPO

Il 30 luglio 2015 ad Agnone la cerimonia di scopertura del bronzo di 850 kg

agnone città d'arteAGNONE (IS) – Il 30 luglio 2015 ad Agnone la cerimonia di scopertura del bronzo di 850 kg che rappresenterà il Molise nell’esposizione universale, alla presenza del Sottosegretario alla cultura Francesca Barracciu e il sindaco di Milano Giuliano Pisapia.

Anima ed identità, la campana di Agnone contraddistingue la cittadina alto molisana nel mondo. Per l’esclusiva partecipazione che Agnone e il Molise avranno ad EXPO 2015 il 26 settembre con “Il Giorno del Fuoco” – il grande evento molisano che vedrà la ‘Ndocciata sfilare con le sue mille fiaccole ardenti sulla nuova Darsena del Naviglio di Milano – la Pontificia Fonderia Marinelli plasmerà il 20 luglio la grande Campana di bronzo che sarà protagonista dell’esposizione universale. Simbolo d’artigianato d’autore e della tradizione millenaria che ha fatto la storia di Agnone, la Campana di EXPO troneggerà nella città meneghina e sarà da richiamo per quanti ne ammireranno le decorazioni, riconoscendone l’origine in una terra da esplorare: il Molise.

La Campana, dal peso di 850 kg, mostrerà nei suoi rilievi ornamentali il logo di Expo e gli stemmi del Comune di Milano, della Regione Molise e del Comune di Agnone, ma anche le immagini stilizzate della ‘Ndocciata e di San Francesco Caracciolo, morto nella cittadina alto molisana e patrono dei cuochi d’Italia. Gli chef italiani, infatti, saranno chiamati a partecipare a “Il Giorno del Fuoco”, in linea con le tematiche di Expo che guarda all’alimentazione e ripensa il cibo per il pianeta. Inoltre sulla Campana saranno raffigurati due tra i più importanti dipinti conservati a Milano: la “Canestra di frutta” di Caravaggio e “L’ultima cena” di Leonardo Da Vinci.

Ma prima di raggiungere il capoluogo della Lombardia, che fino al 31 ottobre è il centro dei popoli del mondo, la Campana di EXPO resterà per un mese nella terra in cui è nata. Sarà esposta nell’Expo Gate molisano che sarà inaugurato il 30 luglio in piazza Giovanni Paolo II, una porta virtuale e un ponte ideale tra Agnone, il Molise e il resto del pianeta rappresentato nell’esposizione milanese.

La giornata del 30 luglio sarà molto importante per la cittadina alto molisana, perché la Campana di EXPO verrà presentata ufficialmente con una suggestiva cerimonia di scopertura a cui non mancheranno ospiti istituzionali di rilievo. A presidiare l’evento ci sarà in piazza Giovanni Paolo II di Agnone il Sottosegretario del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Francesca Barracciu. Sono stati invitati inoltre il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il Presidente della Camera di Commercio di Milano e di Confcommercio Imprese per l’Italia Carlo Sangalli insieme al collega molisano Pasqualino Pirsimoni. Non mancheranno il Presidente della Regione Molise Paolo Frattura, il Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, il Vescovo Mons. Scotti, la parlamentare abruzzese Maria Amato e la delegazione parlamentare molisana, i sindaci dell’area territoriale della Diocesi di Trivento. L’invito è stato inviato anche al Presidente della Federazione Italiana Cuochi Rocco Cristiano Pozzulo e i Presidenti regionali di Molise e Abruzzo, oltre che all’associazione laica dei Caracciolini.

Un’occasione speciale per sancire il legame tra Milano e il Molise e per presentare il territorio alto molisano. D’altronde la partecipazione ad EXPO con Il Giorno del Fuoco ha l’obiettivo primario di promuovere l’Alto Molise e l’intera regione nel resto del globo, attirando turisti e visitatori.

Il Comune di Agnone ringrazia il Presidente della Regione Paolo Frattura che ha creduto fin dall’inizio nel progetto agnonese, sostenendo un grande evento che darà visibilità a tutto il Molise, attraverso la ‘Ndocciata, la Campana e le tante iniziative collaterali che riservano interessanti sorprese.