Isernia: furto di oggetti sacri, arrestato un 50enne

FacebookTwitterGoogle+PinterestOknotizieWhatsAppLinkedInEmailPrintCondividi

furto oggetti sacri a IserniaISERNIA – Ennesima operazione dei Carabinieri contro il fenomeno dei furti nel comprensorio isernino. Questa volta a finire in manette un 50enne di Alfedena, in provincia dell’Aquila, il quale era intento a trafugare un altare in marmo antico ed altri oggetti sacri, all’interno del cimitero comunale di Montenero Val Cocchiara.

L’uomo scoperto dai militari, nella tarda serata di ieri, ha tentato una breve ma inutile fuga, cadendo nella trappola tesa dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Isernia, coadiuvati da quelli della limitrofa Compagnia di Castel di Sangro. La refurtiva, per un valore di svariate migliaia di euro, è stata interamente recuperata, mentre l’uomo dopo le formalità di rito espletate presso il Comando Provinciale dell’Arma, è stato trasferito nella Casa Circondariale di Ponte San Leonardo con l’accusa di furto aggravato.

Sono in corso ulteriori indagini per accertare l’eventuale presenza di un complice e sé il 50enne sia coinvolto anche in altri furti avvenuti nel recente passato nel territorio pentro. Nel corso dell’operazione è stata anche rinvenuta un’autovettura, alcuni arnesi atti allo scasso e vari attrezzi utilizzati per commettere l’azione criminosa.

Nelle poche settimane trascorse dall’inizio di quest’anno, sono quindici le persone arrestate o denunciate all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia per furto aggravato ed altri reati contro il patrimonio, che sono tra quelli ritenuti di maggior allarme per la popolazione locale, mentre è di oltre trentamila euro il valore complessivo della refurtiva recuperata e restituita ai legittimi proprietari.

Close