Isernia, nuove denunce, sequestri e misure di prevenzione per un Capodanno sicuro

carabinieriISERNIA – Continua senza sosta l’attività dei Carabinieri su tutto il territorio della provincia di Isernia, al fine di garantire un Capodanno all’insegna della sicurezza per cittadini e vacanzieri. Nel corso di un controllo effettuato nei pressi di Rocchetta al Volturno, militari del Nucleo Investigativo e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Venafro, hanno sorpreso un 50enne, di Melito di Napoli, con a carico una lunga sfilza di precedenti per furto, ricettazione e porto ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

L’uomo viaggiava alla guida di una autovettura, e secondo i primi accertamenti era in procinto di perpetrare qualche “colpo” anche in provincia di Isernia. Il 50enne, specializzato in particolare in furti di oggetti antichi e materiale di valore storico e artistico, è stato fermato ed accompagnato in caserma, dove nei suoi confronti è stata avviata la procedura per l’applicazione della misura di prevenzione che prevede il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno in territorio molisano. Ulteriori indagini sono in corso per verificare il suo coinvolgimento in altri furti commessi nel recente passato tra la vicina provincia di Caserta e quella di Isernia.

Alcuni giorni fa nella stessa zona i Carabinieri fermarono altri due pregiudicati di origine campana specializzati in furti in abitazioni ed attività commerciali, trovati in possesso di ben 52 chiavi alterate per aprire ogni tipologia di serratura ed altri arnesi utili per forzare porte e saracinesche, tutto materiale sottoposto a sequestro. Ad Isernia, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno invece denunciato un 21enne, sorpreso alla guida di una autovettura nonostante risultasse privo della prescritta patente di guida, poiché mai conseguita, mettendo così in gravissimo pericolo l’incolumità degli altri utenti della strada. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro. Eseguiti anche controlli in numerosi esercizi pubblici in particolare quelli adibiti alla somministrazione di bevande ed alimenti, come bar e ristoranti, al fine di verificare eventuali irregolarità amministrative e violazioni in materia igienico-sanitaria. Nel corso di tali accertamenti, in un locale pubblico ubicato nei pressi di Agnone, sono state riscontrate gravi carenze igienico-sanitarie, e per tale motivo veniva emesso un provvedimento di chiusura provvisoria dell’attività commerciale.

E sempre ad Agnone, nei pressi di un locale notturno, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, hanno denunciato un 18enne del posto, in quanto trovato in possesso di un involucro contenente alcune dosi di hashish. La droga è stata sottoposta a sequestro mentre continuano le indagini per accertare se lo stupefacente era per uso personale o se destinato all’attività di spaccio. Infine attuati anche numerosi posti di blocco lungo le arterie principali della provincia, in particolare quelle di collegamento dei paesi dell’alto Casertano, quali Capriati al Volturno, Gallo Matese, Letino, Presenzano, Ciorlano e San Pietro Infine, controllati 110 veicoli in transito, identificate 140 persone e eseguite nei casi sospetti perquisizioni per la ricerca di armi, droga e refurtiva.