Isernia, rapinavano anziani: arrestati due pregiudicati

In carcere anche una terza persona a Castelpetroso per aver evaso i domiciliari

foto arrestiISERNIA – Una coppia di pregiudicati, lui 30enne e lei 28enne, di Castel Volturno in provincia di Caserta, è stata arrestata dai Carabinieri nel tardo pomeriggio di ieri dopo un lungo inseguimento all’altezza di Isernia nord.

I FATTI

I due malviventi si erano resi protagonisti di una rapina commessa poco prima ai danni di un anziano nei pressi di Pietrabbondante. La vittima, aveva ritirato i soldi della pensione presso l’Ufficio Postale, ed è stato probabilmente pedinato dalla coppia di malfattori che hanno poi deciso di passare all’azione.

L’anziano è stato bloccato dalla donna che lo ha tenuto fermo stringendo la mano sulla sua bocca per evitare che chiedesse aiuto, mentre l’uomo gli ha sottratto i soldi della pensione pari a circa duemila euro. Poi la fuga in auto, il pensionato che ha tentato un estremo tentativo di opporsi alla rapina, si è aggrappato all’auto venendo trascinato per alcuni metri e riportando così varie ferite alle mani, alle braccia e alle gambe.

Subito dopo alcuni testimoni hanno fatto scattare l’allarme alla Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Isernia, attraverso il numero di emergenza “112”.

L’auto con i due fuggitivi è stata intercettata dalle pattuglie dei Carabinieri impegnate in servizi predisposti proprio per prevenire reati predatori, ne è nato così un lungo inseguimento che ha visto coinvolti militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Isernia e delle Stazioni di Carpinone e Pietrabbondante.

Ad Isernia l’epilogo della vicenda, con i due che sono stati fermati poco prima dell’uscita di Isernia nord. Accompagnati nella caserma del capoluogo “pentro”, nei confronti della coppia è scattato l’arresto in flagranza per rapina aggravata.

La refurtiva che era stata occultata in un beauty case in possesso della donna, è stata interamente recuperata e restituita alla vittima. L’uomo è stato trasferito presso il carcere di Isernia, mentre la donna è stata tradotta presso il carcere femminile di Teramo.

L’autovettura, una Mercedes di colore grigio, utilizzata per la fuga è stata sottoposta a sequestro. Da ulteriori indagini, i Carabinieri hanno accertato che i due avevano tentato, senza riuscirci, altre rapine analoghe tra Isernia e comuni limitrofi.

CASTELPETROSO

A Castelpetroso invece, questa mattina all’alba, i militari della Stazione di Cantalupo nel Sannio, hanno arrestato un 36enne del luogo, che si era reso protagonista di una serie di violazioni alla misura cautelare degli arresti domiciliari cui era sottoposto per reati in materia di stupefacenti e furti commessi tra la provincia di Isernia e territori delle Regioni limitrofe. Nei suoi confronti è scattata cosi un’ordinanza di custodia cautelare in carcere che i Carabinieri hanno eseguito, trasferendo il 36enne presso la Casa Circondariale di Ponte San Leonardo.