Isernia, smaltimento illecito di rifiuti: sette denunciati e numerosi sequestri

foto discaricaISERNIA – É di sette persone denunciate e numerosi sequestri, il bilancio dell’ultima operazione portata a termine dai Carabinieri, e che ha interessato diverse zone della provincia di Isernia, con il preciso obiettivo di contrastare varie tipologie di reato, tra le quali alcune di particolare allarme sociale come le truffe, lo smaltimento illecito di rifiuti e le violazioni in materia di sicurezza stradale.

A Cantalupo nel Sannio, i militari della locale Stazione, hanno denunciato per truffa un 40enne di Napoli, il quale attraverso una richiesta formulata online ad una società privata, si faceva consegnare materiali di arredo per un importo di circa duemila euro, e con artifizi e raggiri ometteva di pagarne il corrispettivo, procurandosi così un ingiusto profitto.

E sempre per truffa, a Venafro, i militari della locale Stazione, hanno denunciato un 45enne di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, il quale avanzava richiesta di risarcimento ad una compagnia assicuratrice, denunciando danni subiti alla propria autovettura a seguito di sinistro stradale con un veicolo di proprietà di una giovane donna di Venafro, che di fatto si accertava non essere mai avvenuto. Ancora a Venafro, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno denunciato un 55enne ed un 50enne, del luogo, ed un 44enne di Piedimonte Matese, in provincia di Caserta, in quanto avevano smaltito illecitamente su un fondo agricolo, rifiuti speciali consistenti in carcasse di veicoli, batterie esauste, pneumatici, elettrodomestici in disuso, rottami ferrosi e altro materiale altamente inquinante. L’area di circa 500 mq., è stata sottoposta a sequestro.

smaltimento illecito di rifiutiAd Isernia, sulla strada statale “85”, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile delle Compagnie di Isernia e Venafro, durante la notte hanno effettuato un inseguimento di una Fiat Punto che procedeva ad altissima velocità e mettendo in gravissimo pericolo gli altri utenti della strada. Una volta bloccato il veicolo, i militari scoprivano che alla guida vi era un ragazzino di 15 anni, residente ad Isernia. Scattava immediata la denuncia per guida senza patente, mentre la madre del ragazzo, intestataria del mezzo, dovrà rispondere di incauto affidamento del veicolo. E sempre per guida senza patente, ad Isernia, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno denunciato un 20enne del posto, già con numerosi precedenti di reato a carico, sorpreso alla guida di un’autovettura nonostante non avesse mai conseguito il titolo di guida. Il mezzo è stato sottoposto a sequestro.

Close