Petacciato, Istituto comprensivo: gli alunni adottano due tartarughe

Petacciato, Istituto comprensivo: gli alunni adottano due tartarughe

Nell’ambito del progetto “sulle orme di Darwin: viaggio alla scoperta della Biodiversità”, proposto da ABM, gli allievi hanno visitato il  il centro di recupero a Pescara

PESCARA – Grazie agli alunni di 4^ e 5^ elementare sezioni A e B, sono state adottate due tartarughe della specie Caretta caretta. Le Tartarughe si trovano presso il Centro di Recupero e Riabilitazione “Luigi Cagnolaro” di Pescara. Un vero e proprio ospedale per le tartarughe marine. Attualmente il centro di recupero di Pescara rappresenta uno dei centri per fauna selvatica marina più avanzati d’Italia e vanta un personale altamente qualificato e specializzato.

Sabato 28 aprile le classi quarte sez. A e B con i maestri Caruso Giovanna, Paduano Emanuela e Masciulli Luigi, si sono recati a conoscere la Tartaruga che hanno adottato. Eclisse, questo il nome dato alla tartaruga un maschio dal peso di 32 kg., si era spiaggiato il 7 giugno 2017 sul lido di San Salvo in fin di vita e, grazie alle cure dei Volontari del Centro recupero, sta migliorando e si spera di potergli rendere la libertà nell’estate del 2019.

Le sette specie di tartaruga marina che abitano i nostri mari e gli oceani, sono fortemente minacciate dall’uomo. La cementificazione, il degrado delle coste e dei litorali prescelti per la nidificazione e soprattutto l’impatto con i sistemi di pesca costituiscono le principali minacce per questa specie, basti pensare alle reti a strascico, gli ami dei palangari e le reti fisse, dalle quali un gran numero di tartarughe viene catturato accidentalmente, causando la morte di migliaia di tartarughe l’anno. Decine di tartarughe ferite vengono soccorse e accolte nel centro recupero di Pescara dove vengono curate e poi liberate.

Il progetto “sulle orme di Darwin: viaggio alla scoperta della Biodiversità” proposto e realizzato da Ambiente Basso Molise, sta riscuotendo notevole consenso in quanto tale progetto vede l’allievo al centro delle attività ed è altamente formativo. La protezione della Biodiversità è da considerarsi un investimento fondamentale per il futuro di tutti.

I giovani allievi devono conoscere ed apprezzare la Fauna e la Flora perché solo apprezzando quello che la Natura offre ogni giorno, avranno rispetto per se e per gli altri. Un sentito e doveroso ringraziamento va all’Amministrazione comunale di Petacciato ed alla Giunta Di Pardo per essersi prodigati a rendere un vero e proprio momento di crescita questa trasferta in terra di Abruzzo.