Premio Buldrini: il 30 marzo scadono i termini per partecipare

Premio Buldrini: il 30 marzo scadono i termini per partecipareCAMPOBASSO – Il 30 marzo è il termine ultimo per presentare i ‘manoscritti’ e partecipare al Premio regionale di narrativa intitolato allo scrittore molisano “Michele Buldrini”. Giunto alla sedicesima edizione il Premio – indetto e organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Campobasso e dall’Unione Lettori Italiani, con la direzione artistica di Brunella Santoli, e il patrocinio della Provincia di Campobasso, nell’ambito di Ti racconto un libro- Laboratorio permanente sulla lettura e sulla narrazione – offre l’opportunità a tanti giovani aspiranti scrittori della regione di mettersi alla prova e confrontarsi con alcuni dei nomi più rappresentativi della narrativa italiana, che valuteranno i testi per decretare i vincitori.

Una storia da raccontare, un’emozione da condividere, pensieri che si susseguono senza mai convincere del tutto. E quelle poche pagine ritornano nel cassetto, ma non per molto. Perché l’idea c’è e la voglia di scriverla anche.

Anche quest’anno l’occasione giusta per molti giovani scrittori è offerta proprio dal Premio Buldrini che invita studenti e under 35 molisani a rispolverare il manoscritto custodito nel cassetto e la giusta motivazione per cominciare a mettere nero su bianco una storia solo immaginata.

Il Premio regionale di narrativa intitolato allo scrittore molisano Michele Buldrini è diventato ormai un appuntamento imperdibile per i tanti giovani che ogni anno, con i loro manoscritti, affollano il tavolo della giuria di esperti chiamata a valutare i testi dei partecipanti.

I vincitori riceveranno una somma in denaro di 400 euro, mentre i segnalati, individuati in una delle due sezioni, riceveranno buoni del valore di 200 euro per l’acquisto di libri. Ai partecipanti ammessi al concorso verrà rilasciato l’attestato di partecipazione. Da tempo appuntamento culturale di straordinaria rilevanza, il Premio rappresenta un punto di incontro importante con il mondo della scuola e con i giovani. Resta invariata la formula del bando che come sempre è suddiviso in due sezioni.

La Sezione Scuola è rivolta agli studenti del triennio delle Scuole medie superiori del Molise e prevede l’elaborazione di un racconto ambientato nel territorio molisano dei nostri tempi.
La Sezione Giovani è invece rivolta ai giovani di età compresa tra i diciannove e i trentacinque anni residenti in Molise, che potranno scegliere un tema libero per il loro elaborato.

I lavori, ricordiamo, dovranno pervenire entro e non oltre il 30 marzo 2018.

Per saperne di più sui tempi e le modalità di iscrizione al concorso, basterà collegarsi al sito web dell’Unione lettori italiani, www.unionelettoritaliani.it, dove è possibile scaricare il testo completo del bando di partecipazione e la scheda d’iscrizione, oppure rivolgersi presso le biblioteche, le librerie, gli istituti scolastici superiori, le sedi universitarie e i negozi convenzionati ULI di tutto il territorio regionale.