Alternanza scuola-lavoro: gli studenti dell’IPSASR al villaggio Coldiretti di Napoli

studenti al villaggio delle idee di napoliNAPOLI – Gli alunni delle classi terze e quarte dell’IPSASR – Istituto Professionale Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale, impegnanti nell’alternanza scuola-lavoro, sono pronti per vivere un’esperienza altamente formativa. Gli studenti della scuola saranno, infatti, protagonisti nel corso della manifestazione ‘Il Villaggio Coldiretti’, in programma dal 24 al 26 novembre prossimi, che si terrà sul Lungomare Caracciolo di Napoli.

All’altezza della Rotonda Diaz, in occasione dello storico riconoscimento Unesco della Dieta Mediterranea come Patrimonio Culturale e Immateriale dell’Umanità, avvenuto nel mese di novembre 2010, per ben tre giorni, andrà in scena il meglio della produzione italiana.

Nel corso del grande evento, pensato per far conoscere più da vicino a cittadini e turisti le eccellenze agroalimentari del Molise e della Campania, gli studenti promuoveranno le peculiarità del vino “Campo~Basso” e del sidro, prodotti dall’azienda agricola dell’Istituto Professionale per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale del capoluogo.

Nel corso della tre giorni, gli allievi prenderanno poi parte a una serie di attività promosse nel contesto del cosiddetto ‘Villaggio delle Idee’. Uno spazio che chiama il mondo produttivo e quello del sapere scientifico a interrogarsi sulle sfide del futuro, su una produzione di cibo di qualità, ma anche su un fenomeno sociale, come quello della migrazione, che proprio nel settore agricolo, più che una minaccia può rappresentare una risorsa.

Tra le numerose proposte, al ‘Villaggio delle Idee’ grande spazio sarà così dedicato all’incontro tra giovani imprenditori, studenti, ricercatori e start up. Un’occasione fondamentale in cui il mondo del lavoro si interfaccia con quello scolastico, produttivo e della ricerca, in direzione di una crescita univoca e unidirezionale.

Nel corso dell’evento gli allievi, unitamente ai professori Albanese, Santopolo e Prof.ssa Merigioli, avranno modo di interagire con gli altri partner presenti, prendendo parte a una serie di work shop che avranno il merito di esplorare: l’evoluzione multiculturale del gusto; le nuove frontiere dell’export; in concetto e il contesto di filiere trasparenti; nonché il sapere e i sapori migranti.

Durante la permanenza a Napoli, gli studenti si divideranno, inoltre, tra la vendita diretta e tutte le altre aree presenti, operando al fianco e in sinergia con lo staff Coldiretti.

Dal mercato a Km zero al fianco delle aziende agricole, tra cui quella che fa capo all’Istituto Scolastico di viale Manzoni a Campobasso, alla Fattoria degli animali; all’agriasilo, passando per gli orti e i giardini, fino all’area show coking con gli agrichef, ma anche al settore dell’agricosmetica ed economia domestica.

Gli allievi, unitamente ai docenti accompagnatori, arriveranno a Napoli nella tarda mattinata di giovedì 23 novembre. L’inaugurazione del Villaggio avverrà, invece, venerdì mattina a partire dalle 9.00, mentre il rientro è previsto per domenica 26 novembre.

All’iniziativa sarà presente anche la dirigente scolastica, Rossella Gianfagna che, alla vigilia dell’evento, commenta:

“Nella tre giorni di Napoli, gli studenti avranno modo di interfacciarsi con il mondo del lavoro, ma anche la possibilità di confrontarsi con le sfide del futuro, che riguardano tutto il pianeta e che, contemplano una produzione di cibo capace di tornare a essere un’attività che coniuga esigenze ambientali, sostenibilità economica e responsabilità sociali.

Si tratta di un’occasione unica, un vero e proprio imput per reimmaginare il futuro del food, in un contesto in cui il Molise, con la sua storia, la sua tradizione e la sua produzione tipica, può contribuire in maniera decisiva. Proprio come dimostrano i prodotti dell’azienda agricola della scuola, il vino e il sidro, delle cui peculiarità, in questi gironi, si faranno portavoce gli studenti”.