Termoli, maturità: un pensiero del sindaco agli studenti

“Dalla scuola alla vita, non cedete all’odio e riconoscete il grande potenziale in voi”

Angelo SbroccaTERMOLI – Il primo cittadino di Termoli Angelo Sbrocca si rivolge ai tanti studenti impegnati negli esami di maturità:

“Sono appena iniziate le prove scritte della maturità. Tra le tracce proposte per la prova di italiano ci sono argomenti di grande attualità quale la cooperazione internazionale (tema tratto da un discorso di Aldo Moro), una riflessione sulla solitudine nell’era dei social, una traccia sulla propaganda nei regimi totalitari e nella società contemporanea, caratterizzata da molteplici flussi di informazione. Credo che tutti voi studenti che oggi vi accingete a superare una delle prove più importanti della vostra vita, abbiate la possibilità di scrivere e di farlo bene perché, in primo luogo siete persone e cittadini immersi in una realtà che non consente più di ignorare questi temi.

Ognuno di noi oggi è immerso in un flusso di informazioni costanti e che pervade ogni ambito della nostra vita. Voi ragazzi e studenti in particolare, conoscete e dominate bene i diversi ambiti comunicativi. A voi va il mio in bocca al lupo per le prove della maturità e soprattutto per le prove che da oggi in poi dovrete sostenere non più come studenti ma come persone adulte, capaci di decifrare e interpretare la realtà in cui viviamo e di esserne parte attiva.

A voi studenti, ai quali si chiede il massimo impegno nel sostenere le prove d’esame, io consiglio il massimo impegno nell’affrontare la vita, con le sue prove, i suoi momenti di gioia irripetibili e i suoi ostacoli inevitabili. A voi va il mio invito a non cedere all’odio che invade i social network o il linguaggio di alcuni politici e di riuscire ad apprezzare quanto di bello vi circonda, quanto di buono c’è ancora nelle nostre vite, quanto potenziale c’è in voi e nella vita di ogni loro giorno. In bocca al lupo ragazzi e, dopo quest’ultimo sforzo, buona estate a tutti voi”.