Termoli, proseguono gli incontri al Centro San Damiano

incontri Centro San Damiano

Oscar De Lena e Luigi Lucchese hanno incontrato i ragazzi in una lezione all’aperto

TERMOLI – Stanno riscuotendo notevole interesse gli incontri fortemente voluti da Oscar De Lena, Presidente del Archeoclub, con i ragazzi del Centro San Damiano di Termoli. Dopo i dieci incontri svoltisi presso il Centro San Damiano i ragazzi si sono ritrovati oggi pomeriggio, per una lezione all’aperto, in territorio di Petacciato.

Ad incontrare i ragazzi Cesarino Di Lello ed un ospite d’eccezione il Presidente di Ambiente Basso Molise: Luigi Lucchese.

Ospiti della famiglia Di Lello i giovani allievi hanno visitato dapprima l’area dove esisteva un sito di un antico luogo di culto nel territorio di Petacciato denominato Valle San Giovanni ricca di preziosi reperti archeologici e poi si sono trasferiti in riva al mare presso il lido La Torre. Località che prende il nome dallo splendido residuo dell’antica Torre di avvistamento ancora presente in loco e fatta costruire nel lontano 1568 dopo l’assalto della flotta saracena al comando dell’ammiraglio Pialì Pascià avvenuto a Termoli il 2 agosto del 1566.

Gli allievi hanno prestato molta attenzione su ciò che veniva loro raccontato e mostrato vivo interesse su quanto hanno potuto vedere e toccare con mano dopo avere appreso questi avvenimenti storici nelle diverse lezioni tenute dal presidente dell’Archeoclub De Lena presso il loro Centro.

Le due associazioni, non nuove a queste iniziative, vogliono percorrere le strade dell’inclusione sociale e cioè porre all’attenzione di tutti i Cittadini la questione della disabilità nella dimensione sociale del diritto di cittadinanza, perché riguarda tutti coloro che partecipano alla vita sociale all’interno di un determinato contesto e offrire, agli allievi del Centro, l’opportunità di essere cittadini a tutti gli effetti, in modo che possano sentirsi parte di comunità e di contesti relazionali dove poter agire, scegliere, giocare e vedere riconosciuto il proprio ruolo e la propria identità.

Altri incontri in siti e monumenti storici del territorio sono state programmate nelle prossime settimane.