81 euro per essere assunti alla Fiat di Termoli: denunciato un 43enne pugliese

74

TERMOLI – Un 43enne residente nella provincia di Bari, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato dai Carabinieri con l’accusa di truffa in quanto utilizzava in maniera fraudolenta il brand Fiat. L’uomo, infatti, aveva diffuso on line un finto annuncio di lavoro con cui prometteva assunzioni previo versamento di 81 euro sulla sua carta Postepay per la partecipazione a fantomatiche selezioni per il reperimento di personale nello stabilimento automobilistico.

Ma si trattava soltanto di un imbroglio: una volta che i ragazzi, dopo aver pagato la somma pattuita, si recavano alla FCA di Termoli ricevevano l’amara sorpresa, e cioè veniva loro comunicato che non c’era alcun impiego e che erano stati raggirati. Dopo aver ricevuto numerose denunce da parte delle vittime del reato i militari dell’Arma, avvalendosi anche della preziosa collaborazione della dirigenza Fiat, hanno avviato le indagini che hanno portato infine all’individuazione del giovane pugliese attraverso accertamenti tecnici.