‘Adriatico. Il mare che unisce’, il docufilm sulle minoranze etniche in proiezione in Albania

31

Cristiana Lucia GrilliCAMPOBASSO – Il docufilm sulle minoranze etnico-linguistiche croato-albanesi presenti in Molise a partire dal 15esimo secolo ‘Adriatico. Il mare che unisce’, scritto e diretto da Cristiana Lucia Grilli (foto), è stato scelto per essere presentato nell’ambito dell’International Human Rights Film Festival in corso in Albania. Due le proiezioni del lavoro in programma: il 24 settembre a cura dell’Accademia per i diritti delle minoranze nella città di Voscopoja e il 26 settembre nella città di Valona per l’Ambasciata d’Italia, tra i partner principali di questa edizione.

Il lavoro ripercorre la storia che lega l’Italia e i Balcani che affonda le sue radici al tempo del Regno di Napoli quando, a seguito dell’invasione ottomana, le comunità slave e albanesi si insediarono nel territorio molisano, contribuendo alla sua crescita, introducendo usi, costumi, tradizioni e soprattutto la lingua, principale custode dell’identità di un popolo. Tra le tante voci autorevoli c’è quella del noto compositore bosniaco Goran Bregovic.