Anche Coldiretti Molise alla World Farmers Markets Coalition

29

CAMPOBASSO – Sono tantissime le associazioni dei mercati contadini, provenienti da tutto il mondo, che hanno preso parte alla prima Assemblea Generale della Coalizione Mondiale dei mercati contadini (World Farmers Markets Coalition). I lavori si sono tenuti a Roma il 21 e 22 maggio, il primo (domenica 21) al mercato di Campagna Amica al Circo Massimo e il secondo (oggi, 22 maggio) a Palazzo Rospigliosi, sede della Confederazione nazionale Coldiretti e di Campagna Amica. L’Assemblea, convocata nella giornata mondiale della biodiversità proclamata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, ha compreso incontri e dibattiti cui hanno preso parte tante personalità di rilievo, accolti dal Presidente nazionale di Coldiretti, Ettore Prandini, il Segretario generale, Vincenzo Gesmundo, ed il Direttore nazionale di Campagna Amica, Carmelo Troccoli.

Fra i numerosi ospiti: Richard McCarthy, Presidente World farmers Markets Coalition, Ali Al Mosheli, Ministro commercio interno Egitto, Frida Krifca, Ministro dell’Agricoltura Albania e presidente Ciheam, Maurizio Martina, Assistant Director General Fao. A rappresentare il Molise vi erano il Presidente regionale di Coldiretti, Claudio Papa, il Direttore regionale, Aniello Ascolese, ed il coordinatore regionale di Campagna Amica, Cesare Scalabrino.

La World Farmers Markets Coalition è stata lanciata nel luglio del 2021, in occasione del Pre-food System Summit a Roma alla presenza del Vice Segretario generale delle Nazioni Unite la signora Amina Mohammed, ed è uno dei dieci progetti selezionati nell’ambito del programma “Food Coalition” dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’agricoltura e l’alimentazione (FAO). Da quel giorno la Coalizione è cresciuta rapidamente tanto che oggi accoglie 60 organizzazioni di mercato presenti in oltre 50 Paesi.

La World Farmers Markets Coalition è un’organizzazione non governativa la cui finalità è quella di promuovere il consumo di cibo locale attraverso la vendita diretta. E’ ispirata al modello di mercato di Campagna Amica, un modello di sviluppo sostenibile con al centro le persone e le comunità in grado di ridurre la distanza tra aree rurali e città. In Molise ciò accade nei mercati al coperto di Campagna Amica a Campobasso e ad Isernia dove due volte a settimana è possibile acquistare ottimo cibo sano e genuino a km zero, proveniente da ogni parte della regione.

L’Italia, spiega Coldiretti, è il Paese della Ue con la più estesa rete organizzata di mercati contadini con 15.000 agricoltori coinvolti in circa 1.200 farmers market di Campagna Amica, per un fatturato nazionale della filiera corta con vendita diretta che raggiunge i 6 miliardi di euro all’anno. Un sistema organizzato da nord a sud del Paese che, continua Coldiretti, non ha solo un valore economico ma anche occupazionale ed ambientale.

“I lavori dell’Assemblea Generale – ha affermato il Presidente di Coldiretti Molise, Claudio Papa – hanno evidenziato come i diversi modelli di farmers markets possano dialogare e collaborare per migliore il sistema mondiale del cibo per una più equa distribuzione della ricchezza per tutti i soggetti della filiera. È importante – ha aggiunto il Presidente di Coldiretti – che il cibo sia accessibile a tutti e sia in grado di colmare differenze e unire popoli di diverse culture. Ma la rete dei farmers market – gli ha fatto eco il Direttore Aniello Ascolese – svolge anche un’importante funzione sociale spingendo la riscoperta della vita di comunità, sostenendo la libertà di scelta e la consapevolezza dei consumatori nella scelta dei prodotti, promuovendo l’educazione alimentare, diffondendo la conoscenza dei territori”.

“Nei mercati di Campagna Amica – ha aggiunto Cesare Scalabrino – è possibile anche trovare specialità del passato a rischio di estinzione che sono state salvate grazie all’importante azione di recupero degli agricoltori; prodotti che non trovano spazi nei normali canali di vendita dove prevalgono rigidi criteri dettati dalla necessità di standardizzazione e di grandi quantità offerte”.