Basket, calendario Serie A2 Femminile 2018 – 2019

coach Magnolia Campobasso Mimmo Sabatelli

Il 29 settembre le rossoblù affronteranno in casa la new entry Athena Roma. Prima fuori in Toscana Coach Sabatelli sul planning: “Sempre piacevole rompere il ghiaccio a Vazzieri davanti ai nostri tifosi”

CAMPOBASSO – Prima di regular season in casa contro la new entry Athena Roma il 29 settembre, ultima di prima fase (confronti in contemporanea il sabato sera alle 20.30) ad Orvieto il 27 aprile al termine di sette mesi che si annunciano intensi. Due sole le soste in agenda: quella del 29 e 30 dicembre in prossimità del Capodanno e quella del 23 e 24 marzo in concomitanza con la settimana delle finali di Coppa Italia. Un solo turno infrasettimanale, invece, tra 24 e 25 aprile in occasione del terzultimo turno di regular season.

MEZZOGIORNO DI… PLANNING

Poco dopo mezzogiorno, infatti, da parte del settore agonistico della Federbasket è stato ufficializzato, sul sito web federale, il comunicato numero 15 con tutti i dettagli sulla fase di qualificazione per il girone Sud della serie A2 femminile comprendente anche La Molisana Magnolia Campobasso.

Per le rossoblù l’esordio – come nella scorsa stagione – sarà sul parquet amico di Vazzieri il 29 settembre alle ore 18.30 (confermata la collocazione pomeridiana del sabato per i match interni) contro la novità Athena Roma. Prima trasferta, invece, in Toscana a Ponte Buggianese, in provincia di Pistoia, sabato 6 ottobre alle ore 21 contro il Nico Femminile.

L’ITINERARIO DEI #FIORIDACCIAIO

A seguire – ovviamente con campi invertiti al girone di ritorno – la sfida interna con il Forlì (13 ottobre), la trasferta in casa dell’Elite Roma (21 ottobre) cui seguirà quella sul campo del Palermo (il 27) a chiudere il mese di ottobre. A novembre il 3 ci sarà la gara interna contro La Spezia, poi il 10 la trasferta a Bologna prima di due confronti interni consecutivi contro il Savona dell’ex Alesiani (il 17) e contro il Faenza (il 24).

A dicembre, poi, trasferta a Civitanova Marche (il 2) andando ad incrociare un’altra ex come De Pasquale, l’8 il match a domicilio con il Cagliari con un’altra sarda – il Selargius – da affrontare lontano dal Molise il 15 e sotto Natale (il 22) l’ultimo match del 2018 contro il San Giovanni Valdarno di una vecchia conoscenza rossoblù come Di Costanzo. Per la penultima d’andata, nel giorno dell’Epifania ad aprire il 2019, trasferta domenicale ad Umbertide (match che al ritorno sarà giocato a Vazzieri mercoledì 24 aprile alle 20) e poi il giro di boa contro un’altra umbra, l’Orvieto, ironia della sorta nella prossima stagione ultima avversaria di un percorso in cui aveva rappresentato la prima antagonista nello scorso torneo.

L’ORIZZONTE DI SABATELLI

Un itinerario al centro delle riflessioni dello stesso coach delle rossoblù Mimmo Sabatelli. “Senz’altro avere l’opportunità dell’esordio in casa è qualcosa che fa piacere – afferma – perché rompere il ghiaccio davanti ai nostri tifosi ha senz’altro un sapore particolare. Come avevo detto in occasione della formazione dei gironi, saremo in un campionato difficile in cui anche le matricole diranno pienamente la loro e, pertanto, occorrerà prestare attenzione in ogni gara”.

SOSTE EVITATE

Un aspetto che rende felice il tecnico delle rossoblù è l’assenza, allo stato attuale, di soste, una costante rivelatasi particolarmente fastidiosa alla resa dei conti nello scorso torneo.

“Le soste non piacciono a nessuno ed il fatto che non siano previste e si giochi di fatto senza soluzione di continuità rappresenta un dato non da poco anche perché ti consente di trovare il giusto ritmo partita. È certo che in un torneo equilibrato e con tante squadre determinate ad ottenere un posto al sole ci sarà da sgomitare, ma il fatto che si giochi, di fatto, ogni fine settimana darà l’opportunità di lavorare al meglio. Ci saranno periodi intensi com’è ovvio che sia con il lavoro settimanale che sarà modulato in base al giorno delle contese (ben sei squadre su sedici hanno optato per disputare i loro confronti interni la domenica pomeriggio alle 18), ma questa è la sintesi e, al tempo stesso, la forza di ogni regular season”.

Photocredit: Maurizio Silla