Carabinieri, da oggi 480 ragazzi alla Scuola Allievi ‘Frate’

81

controllo CarabinieriCAMPOBASSO – L’impegno preso a Campobasso dal Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata, Tullio Del Sette, è realtà: la Scuola allievi ‘E. Frate’ torna ad essere punto di riferimento dei reparti d’istruzione dell’Arma; ristrutturata, funzionale e, soprattutto, capace di ospitare i 480 allievi, tra cui 40 donne, che da oggi e per 11 mesi frequenteranno il 137° corso di formazione ‘Montini’.

Un impegno oneroso, sotto tutti gli aspetti, da parte del Comando generale dell’Arma che ha deciso di puntare sulla struttura di Campobasso e sul personale in servizio riconoscendogli un ruolo primario. Come quello che ha avuto in passato e che oggi, nell’ottica di tagli, accorpamenti e cancellazioni, assume un significato ancora più importante.

Non solo per la quarta Forza armata e di Polizia dello Stato che tra i suoi compiti ha quello di concorrere alla difesa integrata del territorio nazionale, ma anche per l’economia della città e, più in generale, dell’intera regione. Particolarmente soddisfatto il comandante, Tenente Colonnello Antonio Renzetti.

“L’Arma ha assunto impegni che ha mantenuto – ha commentato l’ufficiale – credo che la presenza in città di uomini in divisa assuma un aspetto importante, come rilevanti, mi auguro, potranno essere le sinergie interistituzionali per garantire il sostegno a questa struttura”.

Per molti giovani l’Arma rappresenta un punto di riferimento, la stella polare che indica il percorso della legalità, rispetto della Patria e delle istituzioni, sempre al servizio del cittadino. “Provengo dall’Esercito – ha detto Gianpio, 26 anni di Cerignola (Foggia) – ho sempre avuto la passione per l’Arma, non vedo l’ora di iniziare e dare il mio contributo a favore di chi ne ha bisogno”.