Consiglio Comunale di Campobasso, i temi dell’8 novembre 2021

16

Campobasso municipio

CAMPOBASSO – Tanti i temi all’ordine del giorno della seduta del Consiglio Comunale di Campobasso che è in corso di svolgimento quest’oggi. I lavori si sono aperti con la risposta del Sindaco Gravina all’interrogazione a firma del Consigliere dei Popolari per l’Italia, Salvatore Colagiovanni, riguardo la situazione presso la Casa di Riposo Pistilli.

“Il contagio da Covid-19 che si è sviluppato all’interno della Casa di Riposo Pistilli è evento rispetto al quale non può darsi risposta certa ed univoca, in quanto sono molteplici le possibili variabili da considerare. – ha detto il sindaco – Ad ogni buon conto, con ordinanza n. 31 del 20.10.2021, d’intesa con Asrem – Dipartimento di prevenzione, si è istituito apposito “cordone sanitario” al fine di limitare il diffondersi dell’epidemia tra gli operatori e gli ospiti e le rispettive famiglie. Inoltre, avendo avuto contezza della situazione prima a mezzo stampa e non da parte della struttura che gestisce la casa di riposo, si è chiesto ed ottenuto che il Presidente del C.d.a. informasse giornalmente lo scrivente della situazione, in modo da garantire ogni supporto possibile, compreso quello della Protezione civile regionale per l’installazione di tende tali da garantire ambienti più spaziosi e confortevoli. Quanto infine alla richiesta che l’interrogante pone circa l’operato del c.d.a., si precisa che ogni valutazione è costantemente oggetto di monitoraggio da parte dell’organo sindacale ed allo stato, considerato il persistere della situazione epidemiologica presente in struttura, non si ritiene di procedere nel senso auspicato dall’interrogante”.

L’assessore alla Cultura, Paola Felice, ha poi dato risposta all’interrogazione sulla Guida Turistica di Campobasso, prodotta dai consiglieri Trivisonno, Chierchia e Salkvatore del PD e dal consigliere Battista di La Sinistra per Campobasso.

“Il progetto editoriale, Campobasso La città dei Misteri, – ha spiegato l’assessore Felice – è nato dalla sinergia tra Archeoldea, Comune di Campobasso e Regione Molise e va nella direzione di rendere disponibile un prodotto turistico-culturale per quanti vogliano visitare, conoscere e vivere il nostro capoluogo.

La prima guida turistica della nostra bella Campobasso, realizzata in italiano e inglese, scaricabile dal web, è abbinata a tre tour virtuali che promuovono offrono l’occasione di visitare numerosi luoghi della città, anche quelli abitualmente non aperti al pubblico. La selezione dei contenuti della guida è stata fatta dai professionisti che ne hanno curato il progetto e che, disponendo di un numero limitato di pagine, hanno dovuto effettuare una scelta tra le tante bellezze da proporre: si ritiene condivisibile l’opportunità, qualora si potesse realizzare una ristampa della guida, di poter inserire anche il sito di Fontanavecchia, luogo di sicuro interesse storico.

Diversamente, in merito alla visita della “Città sotterranea”, trattandosi esclusivamente di spazi privati, peraltro tra loro non comunicanti – quindi non di un vero e proprio percorso – l’Amministrazione, – ha sottolineato Felice – pur essendo a conoscenza di meritorie iniziative realizzate in passato da alcune associazioni, ad oggi non è nella condizione di poterne promuovere la fruizione. Questa guida – ha aggiunto l’assessore – è una prima risposta alle numerose richieste dei visitatori; un punto di partenza per scoprire Campobasso, la sua storia, i suoi personaggi, i Misteri, i prodotti tipici e, non da ultimo, il nostro museo a cielo aperto dedicato alla street art. La guida e i tour virtuali rappresentano il primo passo concreto, per la crescita dei servizi da dedicare espressamente al turismo, al quale seguirà la realizzazione di un sito turistico e l’apertura di un info-point attraverso i quali potrà essere data la massima visibilità a tutti i luoghi e a tutti gli eventi cittadini”.

L’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Amorosa, ha dato invece risposta all’interpellanza sulla situazione della strada in Contrada San Giovanni in Golfo Zona Cacciapesci, proposta dal consigliere della Lega, Alessandro Pascale.

“In seguito ad un sopraluogo ho potuto constatare che il manto stradale in Contrada San Giovanni in Golfo, Zona Cacciapesci, necessita di una manutenzione straordinaria con il rifacimento di parte della pavimentazione in conglomerato bituminoso, intervento che sarà preso in considerazione nel rispetto delle priorità da individuare. Con particolare riferimento al tratto evidenziato dal consigliere Pascale anche attraverso foto, è evidente che il degrado è stato causato dai lavori inerenti la fibra, ho interessato il D.L. e a breve il tratto verrà ripristinato. In ogni caso – ha sottolineato Amorosa – ultimamente sono state impegnate molte risorse economiche necessarie per la manutenzione di diverse strade, sia all’interno della città che nelle contrade e periferia”.