Coronavirus Riccia, dati del giorno e riapertura scuole in sicurezza

66

banchi di scuolaRICCIA – Il Sindaco e l’amministrazione comunale di Riccia hanno rivolto il seguente messaggio alla cittadinanza circa la situazione Covid-19 e la ripresa delle attività: “Quelle appena trascorse sono state festività alquanto anomale, dovute al particolare momento storico che stiamo vivendo. Ora dobbiamo però far ripartire in sicurezza le attività lavorative e scolastiche. Innanzitutto sono felice di potervi comunicare, con grande sollievo che da svariati giorni non si sono registrati nuovi casi di positività nel nostro amato paese e che abbiamo ancora solo un positivo che speriamo si negativizzi presto per poter essere finalmente COVID FREE. A proposito della persona positiva riportata ieri sul bollettino vogliamo precisare che si tratta di una signora originaria di Riccia ma che non vive nel nostro paese. Ovviamente le auguriamo una pronta e buona guarigione.

Siamo molto felici di poter constatare l’assenza di ulteriori persone positive al Covid-19 nel nostro Comune, così come siamo riconoscenti a tutti voi per aver evidentemente continuato a rispettare le regole, nella consapevolezza che questa è l’unica strada da seguire per tutelare la salute di tutti. Vi esortiamo pertanto a non abbassare la guardia e a continuare a farlo sempre con la massima attenzione.

È nostra premura assicurarci che anche la ripresa delle attività didattiche avvenga in massima sicurezza. A tal fine l’Amministrazione, con Delibera di Giunta comunale n. 153 del 30 dicembre scorso, ha previsto di effettuare una campagna di screening, per tutelare i bambini e le loro famiglie. Ciò nasce anche dalla considerazione che con la ripresa delle attività scolastiche diversi lavoratori, provenienti da altri paesi, si recheranno a Riccia.

Si intende pertanto sottoporre a tampone (ovviamente su base volontaria), nelle giornate del 5 e 6 gennaio 2021, tutto il personale docente e il personale ATA delle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio riccese: la scuola dell’infanzia statale, la scuola primaria, la scuola secondaria di primo grado, l’istituto IPSASR, il Liceo scientifico, la scuola dell’infanzia paritaria Costanza di Chiaromonte e i servizi per la prima infanzia, quali sezioni primavera e micronido comunali. Lo stesso sarà fatto per il personale della mensa scolastica, dei trasporti e del servizio pre- e post-scuola.

L’obiettivo che si vuole perseguire con questa iniziativa, che va di pari passo al rispetto delle regole che la scuola siamo certi continuerà ad assicurare, è quello di prevenire il più possibile i contagi ed evitare la risalita della curva epidemiologica nel nostro Comune. Confidiamo pertanto nel riscontro positivo e nel senso di responsabilità degli insegnanti e dei collaboratori che sono a contatto quotidianamente con i nostri ragazzi.

Colgo l’occasione per ringraziare le dirigenze scolastiche, il personale dei trasporti e della mensa per aver accolto con entusiasmo la nostra proposta, nonché il laboratorio Diagnostica Fortore per la disponibilità e la fattiva collaborazione. Auguriamo a tutti un buon inizio del nuovo anno ed una buona ripresa delle attività”.