Corte Costituzionale, nuova bocciatura a una legge del Molise

30

CAMPOBASSO – Si allunga la lista delle leggi della Regione Molise per le quali la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità. I giudici della Consulta si sono pronunciati sulla legge 10/2022 (Istituzione dell’Albo unico degli assistenti per l’autonomia e la comunicazione degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali), rilevando che le disposizioni in essa contenute violano l’art 117, terzo comma, della Costituzione perché in contrasto con la normativa nazionale che riserva alla competenza legislativa statale l’individuazione di nuove figure professionali e l’istituzione di nuovi albi professionali.

Nel giudizio di legittimità costituzionale promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri, il ricorrente aveva osservato che le impugnate disposizioni regionali violano i criteri di riparto tra Stato e Regioni della competenza legislativa nella materia ‘professioni’, “nella misura in cui prevedono l’istituzione dell’Albo unico regionale al quale possono iscriversi i soli soggetti che hanno conseguito il titolo sulla base dei criteri fissati dalla Giunta e che possiedono i requisiti stabiliti dalla Giunta stessa”. La Regione non si è costituita in giudizio.