Crisi di governo, il commento di Giovani per Agnone Democratica

29

Giovani per Agnone DemocraticaAGNONE – “La crisi di Governo aperta dal ritiro delle ministre di Italia Viva, che ha portato alle dimissioni di Giuseppe Conte e all’incarico di Draghi nella formazione di un nuovo esecutivo, ha proiettato il Paese in uno scenario di incertezze. Come affermato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, andare al voto in questo momento sarebbe deleterio sia in virtù del numero, ancora alto, dei contagi da Covid-19 presenti nel nostro Paese, sia in virtù dell’urgenza di stesura del piano di spesa delle risorse del Recovery Fund, urgenza che non può sottostare al tempo che si perderebbe tra lo scioglimento delle Camere, il voto e la formazione di un nuovo Governo”.

Lo scrive, in una nota, il gruppo dei Giovani per Agnone Democratica. “Il Recovery Plan – si legge ancora – conterrà l’insieme delle scelte sulla ripartenza, sul futuro dell’Italia e, particolarmente, sulla nostra generazione. É evidente, per noi, l’esigenza della formazione di un Governo in tempi brevi ed é evidente, allo stesso tempo, la necessità che questo Governo sia espressione di posizioni chiare, non celate dallo scudo del termine “tecnico”; un Esecutivo che non lasci indietro le fasce sociali più deboli, che punti sull’istruzione e la ricerca come pilastri per arginare la “fuga di cervelli” e per rilanciare la crescita economica. Questa fase cruciale non può essere gestita che con attenzione alle nuove generazioni, sulle quali graverà il debito pubblico, alle quali si deve, perciò, decisione e trasparenza”.