“Dona il tuo tempo, diventa volontario” presentata la campagna CSV Molise

11

spot dona il tuo tempo

Pubblicati online due video da 30” che racchiudono un messaggio sociale affidato a volti e voci degli operatori

REGIONE – È una certezza ed è un’emozione, per chi lo offre e per chi lo riceve. È ciò che il Capo dello Stato Sergio Mattarella oggi, in occasione della Giornata internazionale del volontariato, ha definito: «Straordinaria energia civile che aiuta le comunità ad affrontare le sfide del tempo e le sue difficoltà, che rinsalda i legami tra le persone».

È l’agire solidale, quell’elemento della società sempre più importante per la vita delle persone. E il CSV Molise ha tentato di descriverne l’essenza in una sequenza di immagini, avviando così la campagna di sensibilizzazione al mondo del non profit dal titolo: ‘Dona il tuo tempo, diventa volontario’.

Si tratta di due video della durata di 30’’ ognuno, pubblicati oggi sul canale YouTube del CSV Molise e sui canali social, che vedono protagonisti 13 volontari e i territori più rappresentativi del Molise. Due spot, realizzati da ‘Esco produzioni video’ di Venafro, che intendono spiegare la bellezza dell’aiutare gli altri.

Per dare il via alla campagna è stata scelta proprio questa giornata, la ricorrenza istituita dall’Onu nel 1985, in cui anche Papa Francesco, dall’isola id Lesbo, ha ringraziato i volontari per la loro generosità e per l’opera che svolgono nell’accoglienza dei migranti.

LO STORYTELLING. Da Termoli a Venafro, passando per Campobasso e Isernia, i volontari garantiscono la loro presenza. Sono lì, davanti agli occhi di chi ha bisogno, semplicemente con un sorriso.

Operatori di ogni età si mettono a nudo davanti alla telecamera, mentre le immagini dall’alto offrono un affresco dei paesaggi mozzafiato e così trasversali del Molise.

Si mostrano senza paura, sullo sfondo il Castello Svevo e i trabocchi di Termoli, il Castello Monforte di Campobasso, la Fontana Fraterna di Isernia e il Castello Pandone di Venafro. Un simbolismo che rafforza il legame con le origini e che si accosta al coraggio e all’entusiasmo con cui i volontari conducono ogni giorno le attività solidali. Dal mare alla montagna, lo spettacolo della natura li avvolge e quei volti trasmettono le sensazioni di un cambiamento vissuto e che ha riempito l’anima.

In un bellissimo gioco delle parti, chi riceve il dono e viene salvato da quel gesto è pronto a mettersi a disposizione degli altri, proprio partendo dalla sua esperienza. Come i migranti giunti in Molise alla fine di un viaggio impossibile, che non credevano potesse avere un lieto fine.

I territori ospitano e i volontari accolgono, questa la storia raccontata da due spot che presto verranno diffusi anche su altre piattaforme.