Ensemble da camera D’Annunzio in concerto al Teatro Savoia

46

ensemble d'annunzio

CAMPOBASSO – La settimana vedrà due appuntamenti organizzati dagli Amici della Musica, il primo si svolgerà domani, giovedì 10 marzo alle ore 21,00 nel Teatro Savoia con l’Ensemble da camera D’Annunzio e sabato, 12 marzo alle ore 18,30 sempre al Teatro Savoia, con lo spettacolo “Pinocchio libero tutti!”.

L’Ensemble da camera D’Annunzio composto da Stefania Franchini, Renato Marchese violini, Stefano Morgione viola, Massimo Magri violoncello, Roberto Della Vecchia contrabbasso, Stefano Bellante clarinetto, Giovanni Antonio D’Aprile corno e Alfonso Patriarca fagotto. Il programma presenta una gemma del repertorio strumentale da camera di raro ascolto, l’Ottetto in fa maggiore per fiati e archi, op. 166, D. 803 composto nel 1824 da Franz Schubert. L’Ensemble D’Annunzio è una formazione composta da vari strumentisti caratterizzata da estrema versatilità, costituito da un doppio quintetto di archi e fiati con pianoforte e integrato all’occorrenza da altri strumenti. La duttilità della formazione permette l’esecuzione di un repertorio vastissimo.

Sabato 12 marzo alle ore 18,30, sempre al Savoia, è la volta dello spettacolo tanto atteso Pinocchio libero tutti! di e con Bustric con Sergio Bini attore, mimo, mago e Paola Biondi, Debora Brunialti pianoforte 4 mani. Un gioco di storie fantastiche che diventano vere e possibili nel momento in cui Bustric le racconta e le interpreta. Un miscuglio di magia, pantomima, racconto e musica. Sergio Bini in arte Bustric, autore, regista, attore, laureato alla facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Bologna. Frequenta a Parigi la scuola di circo di Annie Fratellini e Pierre Etaix e quella di pantomima di Etienne Decroux ed a Roma la scuola di Roy Bosier. Poi un periodo di studi con Jon Strasberg dell’ “Actor studio”. Crea la compagnia teatrale “La compagnia Bustric”, con la quale scrive e interpreta spettacoli che mette in scena usando varie tecniche: dal gioco di prestigio, alla pantomima, al canto e alla recitazione, in un ritmo narrativo che riempie le sue storie di sorprese, di cose buffe e inattese. E’ un teatro “colorato e comico, a volte poetico, certamente unico”. Con i suoi spettacoli è stato in gran parte dei paesi Europei, ed anche in Somalia, Cile, Uruguay, Brasile, Argentina, America del Nord, recitando in italiano, inglese e francese. Lavora nel cinema, dove ha preso parte tanto a film da Oscar come ” La vita è Bella “di Roberto Benigni, quanto a film nascosti come “Quartiere” di Silvano Agosti.

Paola Biondi e Debora Brunialti conosciute in tutto il mondo per il loro potere comunicativo, superano barriere di tempo e luogo con le loro performances sempre innovative e dinamiche. Nel loro percorso artistico è sempre stata presente una profonda attenzione ai progetti di carattere umanitario, per questo si impegnano a diffondere l’immenso beneficio della musica in ogni luogo. Fin da piccole si dedicano al duo pianistico, studiano al Conservatorio “N. Paganini” di Genova con Lidia Arcuri e Massimiliano Damerini, successivamente sì perfezionano con Alfons Kontarsky al Mozarteum di Salisburgo, Katia Labèque all’ Accademia Musicale di Siena, con Dario De Rosa e Maureen Jones alla Scuola di Musica di Fiesole. Suonano in tutto il mondo, ospiti dei più rinomati teatri e Internazionali.