Kalena 1924 torna a sorridere, 2-0 al Biccari

34

kalena vs biccari

CASACALENDA – È terminata con il risultato di 2 a 0, la undicesima partita del Campionato regionale di Promozione tra la Polisportiva Kalena 1924 e il Biccari disputata domenica 17 novembre a Casacalenda.

È il signor Daniele Iuliano, della sezione di Termoli, il direttore della gara che alle 15 dà il via al match sul sintetico di Casacalenda. Fortunatamente il violento temporale, che si era abbattuto sul centro molisano, è terminato poco prima che la squadre scendessero in campo. Le due formazioni si affrontano a viso aperto, pronte a sfidarsi con la massima correttezza. Nella fredda domenica autunnale, è la Kalena che si spinge subito in avanti e, 4 minuti dopo fischio iniziale, va in gol con Ibrahim Coulibaly che viene lanciato da Nicolino Di Tullio, batte tutti gli avversari, entra in area e beffa l’estremo difensore del Biccari che gli era uscito incontro.

Sette minuti dopo, il giovane difensore della Kalena, Mario Bavota, vede il portiere avversario fuori dai pali e, da 65 metri circa, tira una staffilata che, con il vento a favore, porta la sfera alle spalle del portiere rimasto incredulo ed impotente. All’undicesimo, quindi, il risultato è sul 2 a 0. I padroni di casa sono al settimo cielo e allentano un po’ la morsa. Il Biccari tenta una reazione ma in due occasioni trova Marco Ciarfeo a tutela della porta che ne impedisce la concretizzazione. Il primo tempo scivola così piuttosto tranquillo e si chiude con il doppio vantaggio dei rossoneri.

Nella ripresa, i giochi sembrano fatti. La Kalena si chiude nella propria metà campo a difendere il risultato e i pugliesi non riescono a superare il muro che si trovano contro. Grazie ad un paio di contropiedi i kalendini si fanno pericolosi in avanti ma trovano sempre il giovane Lorenzo Cercio che vola tra i pali della sua porta e impedisce alla palla di gonfiare ancora la rete. Poche altre emozioni e si giunge al novantesimo ed alla fine del match. 2 a 0 il finale e tutti i punti in palio che restano a Casacalenda.

“Bella vittoria – dichiara Maurizio Anzivino allenatore della Kalena – Non abbiamo divertito il pubblico come domenica scorsa ma abbiamo fatto lo stesso il risultato e conquistato tutti e tre i punti in palio. A mio giudizio, per quello che ho visto in campo, sicuramente il Biccari non merita di essere il fanalino di coda della classifica generale. A Casacalenda hanno espresso un buon gioco e ci hanno impedito di spadroneggiare. Dopo 11 minuti di gara, eravamo già in vantaggio di due reti e ci siamo chiusi dietro. Ho provato a chiedere ai ragazzi di spingersi di più in avanti ma, con l’infortunio alla caviglia di Coulibaly, che mi ha costretto a sostituirlo, non ci siamo riusciti. Quando abbiamo sfruttato le ripartenze, invece, abbiamo trovato sempre il portiere del Biccari a dirci di no. Sono contento, in tutti i modi, del risultato che ci consente di passare a quota 15 in classifica generale e ad uscire fuori dalla zona playout. Si consolida la certezza che tra le mura di casa siamo imbattibili e speriamo di poter invertire, al più presto, la tendenza negativa che abbiamo in trasferta”.

La prossima sfida per la Polisportiva Kalena 1924 sarà, in Abruzzo, contro il Castel Di Sangro il 24 novembre.