La Magnolia Campobasso prepara la sfida con l’Umbertide

25

tiro de gregorio

Primo scrimmage disputato con la formazione maschile di serie D della Ennebici. Il coach Mimmo Sabatelli: «Lavoriamo per arrivare nel migliore dei modi all’appuntamento del 22»

CAMPOBASSO – Un periodo di un mese tra l’ultimo confronto disputato (quello con Livorno del 22 febbraio) e quello che verrà la trasferta di Umbertide del 22 marzo. Complici le due soste consecutive dettate dal calendario per le rossoblù e l’emergenza sanitaria del Covid-19 che ha portato allo slittamento (nel periodo dal 17 al 19 aprile) con l’appuntamento legato alla Final Eight di Coppa Italia di Moncalieri inizialmente programmata nel fine settimana, La Molisana Magnolia sta lavorando con costanza sul parquet del PalaVazzieri in una fase senza sbocchi agonistici.

ALLENAMENTI QUOTIDIANI – «Senz’altro questa sosta non rappresenta un momento desiderabile – argomenta il coach rossoblù Mimmo Sabatelli – perché non consente di dare continuità al percorso che stavamo compiendo. Però ci alleniamo e lo facciamo con continuità, osservando poi quanto si prospetta all’orizzonte nella consapevolezza di conoscere quelle che saranno le decisioni degli organismi competenti».

PORTE CHIUSE – Nello specifico, per i tornei nazionali cestistici al femminile di A1 ed A2, le direttive sono quelle di gare da disputare a porte chiuse, senz’altro una situazione particolare per un team che ha nell’affetto del proprio numeroso pubblico un valore aggiunto del proprio percorso sportivo.

«Davanti a determinate problematiche – spiega lo stesso Sabatelli – non possiamo che attenerci. Chi è proposto a prendere determinate decisioni lo fa perché alle spalle ha grande esperienza e soprattutto si muove con cognizione di causa».

ASSOLUTA PRONTEZZA – Con cinque gare in programma tra sabato e mercoledì nell’ambito di due turni di regular season (il ventitreesimo ed il ventiquattresimo), l’intento, sul versante rossoblù, è quello di arrivare nelle migliori condizioni possibili a quella che sarà la trasferta di Umbertide.

«Il ritorno alla quotidianità del ritmo partita rappresenta la priorità in questa fase ed è per questo – prosegue il trainer rossoblù – che stiamo lavorando con continuità, cercando di avere la tensione giusta in vista dell’appuntamento in terra umbra».

SCRIMMAGE INTERNI – Per farlo, ed attenendosi anche alle prescrizioni del decreto sul tema della presidenza del consiglio dei ministri, i #fioridacciaio hanno già dato vita ad uno scrimmage con la formazione maschile concittadina di serie D dell’Ennebici (test che sarà ripetuto anche nella prossima settimana).

«Abbiamo l’opportunità di poter svolgere questo tipo di test – chiosa Sabatelli – e, con questo ciclo di amichevoli, verificheremo le condizioni complessive ed il lavoro da portare avanti ulteriormente».