L’Accademia Britannica vola a New York, ecco il Summer Camp

42

new york comunicato

Al via le preiscrizioni per l’iniziativa di apprendimento cestistico e dell’inglese rivolta al settore giovanile delle società molisane

CAMPOBASSO – Un progetto che, partendo dal basket, vuol essere anche l’occasione per apprendere la lingua inglese in quella che sarà una vacanza di studio a tutto tondo. L’Accademia Britannica, tra i main parter della Magnolia Campobasso, in sinergia con il club rossoblù e la Cestistica Campobasso ha in cantiere un summer camp di basket ed inglese dal titolo ‘L’Accademia Britannica vola a New York’. L’iniziativa è rivolta, in prima battuta, a tutti i tesserati dell’universo cestistico campobassano, ma le iscrizioni sono aperte anche a tutti gli altri appassionati e ai tesserati sia delle società molisane che degli altri club in giro per l’Italia.

AMERICAN DREAM – «È un progetto ideato per tutti gli appassionati di basket – spiega Antonietta Ricciardi, direttrice dell’Accademia Britannica – che punta, con forza, sul fascino di una città come la ‘Grande Mela’. Oltre allo stretto aspetto cestistico, però, ci sarà attenzione anche all’apprendimento della lingua inglese, nonché al fascino dei monumenti e dei luoghi più caratteristici di New York in quello che sarà un programma di escursioni molto intenso con mete quali il Metropolitan Museum, il Moma, il ponte di Brooklyn, Little Italy, Times Square. Si tratta di un programma stilato di concerto con Magnolia e Cestistica Campobasso per porre l’accento, con forza, sull’aspetto cestistico».

A STELLE E STRISCE – Per il 2020, anno di startup dell’iniziativa, è stata prevista un’unica sessione: due settimane tra luglio ed agosto. In tal senso, nelle prossime ore inizierà una fase di preiscrizione che durerà sino a fine marzo. Poi, entro la prima decade del mese di aprile, dovrà esserci la conferma dell’adesione con il versamento di una prima quota dell’intero corrispettivo in cui saranno compresi la quota per il volo, vitto, alloggio (in doppie o triple), ingressi nei siti culturali e trasporto negli States.

TRA BANCHI E PARQUET – Nelle due settimane negli Stati Uniti, per i partecipanti, ci sarà la possibilità di perfezionare il proprio inglese e, al tempo stesso, di migliorare i propri fondamentali cestistici in una serie di clinic che saranno tenuti da ex giocatori di spicco del panorama statunitense con esperienze di punta tra Ncaa ed Nba. Inoltre, nell’ambito della comitiva presente, saranno formati più gruppi che prenderanno parte ad un torneo internazionale giovanile ospitato nella metropoli statunitense.

AROUND THE WORLD – New York rappresenterà soltanto la prima di una serie di mete che la sinergia tra Magnolia Campobasso ed Accademia Britannica è pronta ad esplorare nei prossimi anni. Tra le città in predicato di far parte delle possibili destinazioni ci sono Città del Capo in Sudafrica, Tokyo in Giappone e Dubai negli Emirati Arabi Uniti, con la possibilità – anno dopo anno – di aggiungere nuove prospettive.