L’Uncem compie 70 anni, Paglione: “Un bel traguardo e una grande responsabilità”

10

Candido PaglioneCAPRACOTTA – “Oggi l’Uncem compie 70 anni: un bel traguardo e anche una grande responsabilità per la nostra Associazione che rappresenta e da voce ai territori e alle comunità delle montagne italiane, dalle Alpi agli Appennini, fino alle Isole. Quasi la metà dei comuni, ben 3.850, che rappresentano oltre il 50% dell’intero territorio italiano, sono, infatti, la montagna del nostro Paese. Una parte importante della penisola che è custode e dispensatore di una serie di servizi ecosistemici – a cominciare dall’acqua – che toccano la vita quotidiana di tutti noi, anche di coloro che vivono lontano dalle montagne. L’Uncem fu istituita proprio per rappresentare e dare voce ai territori e alle comunità delle montagne italiane”. Così il sindaco di Capracotta, Candido Paglione.

“Oggi – aggiunge – nonostante tutte le difficoltà, da emblema della marginalità, la montagna è diventata il luogo delle nuove opportunità, dove si può vivere e anche fare impresa. E, tuttavia, siamo ancora a rivendicare il diritto a restare e a poter vivere in maniera dignitosa nei nostri paesi. A cominciare dalla piena e duratura esigibilità dei diritti fondamentali che non può essere la risultante di un banale calcolo ragionieristico, ma qualcosa di più complesso che deve necessariamente passare per una riconsiderazione piena di tutti i territori, a prescindere dalla quantità di persone che li abitano. E’ proprio questa la sfida delle nostre montagne, che oggi chiedono alla politica di abbandonare gli atteggiamenti compassionevoli e di accompagnare e sostenere con convinzione, invece, tutte le buone pratiche in atto nelle nostre comunità. Buon compleanno e lunga vita all’Uncem!”, conclude Paglione.