Montenero, sostenibilità ambientale: nove alunni portano i lavori in Europa

29

banchi scuolaMONTENERO DI BISACCIA – Dal 10 al 15 maggio, nove alunni della classe Terza A della Scuola Secondaria di I° grado di Montenero di Bisaccia, hanno portato virtualmente in Europa tutte le azioni che il Comune ha messo in campo per sensibilizzare la cittadinanza al tema della sostenibilità e alla protezione dell’ambiente.

Nell’ambito del progetto “European Citizens of Tomorrow”, già avviato nel 2018 e di cui la Scuola Secondaria dell’Istituto Omnicomprensivo di Montenero è capofila, i ragazzi hanno prodotto in lingua inglese lavori su temi relativi alla tutela dell’ambiente e al contrasto all’inquinamento del territorio, illustrando ai partner Macedoni, Portoghesi, Romeni e Turchi, i progetti avviati o patrocinati dall’Amministrazione comunale, come ad esempio la piantumazione di un albero per ogni nuovo nato, l’attuazione del servizio di raccolta differenziata porta a porta, la distribuzione di bottiglie riutilizzabili per l’acqua agli studenti, l’installazione di raccoglitori per cicche di sigarette e per le deiezioni canine, la distribuzione alle famiglie che ne fanno richiesta di compostiere domestiche, l’evento di raccolta di plastica sulle spiagge, il miglioramento dell’efficienza energetica negli edifici comunali ed altro ancora.

Gli stessi ragazzi, nell’ambito del lavoro di Educazione Civica a scuola, in coerenza con l’Agenda Onu 2030, hanno inoltre raccolto le iniziative della Regione Molise fino ad arrivare a quelle nazionali, quale orgogliosa testimonianza dell’impegno che il nostro Paese sta attuando e che lo ha portato ad essere leader nella sostenibilità rispetto a tutti gli altri paesi europei.

Gli alunni hanno quindi vissuto, seppur in modalità virtuale, come si addice al periodo storico, una settimana di scambio con i propri coetanei dei paesi partecipanti, cimentandosi in attività culturali e allo stesso tempo ludiche, in un momento di crescita inclusiva e attenta alle differenze e alla valorizzazione del proprio patrimonio culturale. Tale esperienza sarà quindi un bagaglio significativo che i ragazzi porteranno con sé alla fine di un percorso che li vede avviarsi verso una piena e consapevole cittadinanza.

Il sindaco Simona Contucci e l’Amministrazione comunale rivolgono un plauso e un ringraziamento ai giovani studenti, a tutto il mondo della scuola e alla professoressa Paola Giordano, per aver realizzato questa bellissima iniziativa, con l’augurio e la speranza che le nuove generazioni contribuiscano sempre di più al rispetto e alla salvaguardia dell’ambiente, del territorio e del paesaggio.