Nicola Mastronardi vince il X Premio Asinio Pollione

nicola mastronardi

L’autore originario di Agnone è stato premiato il 3 dicembre all’auditorium del Museo universitario di Chieti, in piazza Trento e Trieste

AGNONE – Il X Premio Gaio Asinio Pollione va a Nicola Mastronardi, l’autore, originario di Agnone, della fortunata saga sugli Italici (Viteliu. Il nome della libertà, Viteliu. Il viaggio di Marzio, Figli del Toro). Il direttivo dell’associazione Gaio Asinio Pollione Onlus, presieduto da Paolo Ciammaichella, ha assegnato il prestigioso riconoscimento a Mastronardi “per i suoi romanzi storici e per l’infaticabile attività di divulgatore della civiltà e della storia degli Italici”. Il premio, organizzato in collaborazione con il dipartimento di Lettere e Scienze Sociali dell’Università G. D’annunzio di Chieti, negli anni si è occupato di promuovere la cultura letteraria, storica ed archeologica d’Abruzzo.

La cerimonia di premiazione si è tenuta martedì 3 dicembre, alle ore 17, all’auditorium del Museo universitario di Chieti, in piazza Trento e Trieste.

Mastronardi ha tenuto una conferenza dal titolo: “Quando Italia si chiamava Viteliu”, ad introdurlo è stato il docente di letteratura latina dell’università “G. d’Annunzio”, Patrizio Domenicucci. Durante la manifestazione Giustino Angeloni, senior manager di TheateConsult s.r.l., ha consegnato a Giuseppe Campitelli, autore della tesi di laurea dal titolo “Acquedotti romani in Abruzzo e un caso di studio”, la borsa di studio annuale in memoria del dottor Sandro Angeloni.