Pd Molise si spacca, Facciolla non vota la proposta di legge della Fanelli

25
Vittorino Facciolla

CAMPOBASSO – Posizioni contrapposte e animi tesi tra i due esponenti del Pd in Consiglio regionale, la capogruppo Micaela Fanelli e il segretario regionale dem, Vittorino Facciolla. Lo riporta l’Ansa Molise, spiegando che il motivo della ‘disputa’ è la proposta di legge della Fanelli che statuisce, nell’ultimo semestre della legislatura (in Molise si vota nella primavera 2023), l’incompatibilità tra il ruolo di presidente della Regione e quello di Commissario ad Acta per la Sanità, attualmente ricoperto dal governatore Donato Toma (centrodestra).

Per Fanelli “l’Assemblea regionale, nell’ambito delle proprie competenze, ben può disporre una norma sull’incompatibilità”, in quanto “la materia delle incompatibilità disciplinata dalla Costituzione viene attuata a livello regionale con leggi adottate in Consiglio regionale nell’ambito dei principi generali dell’ordinamento”. Di parere opposto è Facciolla che, nel sostenere l’incostituzionalità della norma, ha detto che non la voterà.