Piano di azione anti-cancro UE, Cavaliere su difesa vini italiani

16

vino

REGIONE – “C’è differenza tra consumo nocivo e moderato di bevande alcoliche e non è il consumo in sé a costituire fattore di rischio per il cancro”. È questa una delle modifiche alla relazione sul Piano di azione anti-cancro approvate ieri sera dall’Europarlamento. Dal testo è stato cancellato anche il riferimento ad avvertenze sanitarie in etichetta, e introdotto l’invito a migliorare l’etichettatura delle bevande alcoliche con l’inclusione di informazioni su un consumo moderato e responsabile di alcol.

“Finalmente giustizia è fatta, – commenta l’assessore regionale Nicola Cavaliere – si tratta senza dubbio di una buona notizia per il nostro Paese e per il Molise, che soprattutto negli ultimi anni sta diventando terra di vini pregiati e sempre più apprezzati in Italia e all’estero”.

“Una battaglia a difesa di una delle più grandi eccellenze – aggiunge – che come Forza Italia abbiamo portato avanti a vari livelli istituzionali, dalla Commissione Agricoltura del movimento (alla quale mi onoro di appartenere), fino all’importante lavoro degli europarlamentari azzurri, che ringrazio per l’impegno e per il risultato ottenuto ieri sera”.