Progetto Rete, Casacalenda conquista la prima tappa

34

casacalenda calcio

La squadra molisana affronterà la vincente del girone pugliese nello scontro diretto valido per la Finale Nazionale

ROMA – Nell’ambito delle attività legate al tema dell’integrazione, la Federazione Italiana Giuoco Calcio, attraverso il Settore Giovanile e Scolastico, in condivisione con il Ministero degli Interni, ha sviluppato anche quest’anno il Progetto Rete!, un’iniziativa rivolta ai ragazzi accolti nei Progetti SPRAR/SIPROIMI (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) presenti in tutto il territorio nazionale, per promuovere e favorire l’interazione tra pari e i processi di inclusione sociale ed interculturale tramite il calcio. Anche questa volta il Settore Giovanile e Scolastico del Molise guidato dal Coordinatore Federale dott. Gianfranco Piano ha accolto con entusiasmo l’iniziativa con l’adesione al progetto di quattro centri Sprar della regione: Casacalenda, Cerro a Volturno, Ripabottoni e Campobasso.

Nei giorni scorsi si è conclusa la prima tappa territoriale che ha visto la vittoria finale della formazione di Casacalenda al termine delle gare disputatesi presso il centro sportivo di Tor di Quinto a Roma, conquistando così l’accesso alla Fase Interregionale che la vedrà impegnata contro la vincente del girone pugliese.

In palio, nello scontro diretto che si disputerà entro la fine di Settembre a Ruvo di Puglia, il pass per la Final Four in programma ad Ottobre. Il progetto, che in Molise è curato dal Collaboratore del Sgs prof. Gianfranco Mastrogiacomo, ha come finalità principale quella d favorire i processi di inclusione e integrazione attraverso il calcio.