Salvato un fratino rinvenuto alla foce del Biferno: aveva un amo da pesca conficcato in gola

11

TERMOLI – Un esemplare di fratino è stato salvato dai carabinieri forestali dopo essere stato trovato, alla foce del fiume Biferno a Termoli, con un amo da pesca conficcato in gola.

Con un sistema di prelevamento “a staffetta” organizzato dai militari della stazione di Vasto, con la contigua stazione carabinieri forestale di Termoli, il piccolo trampoliere migratore è stato subito portato al Centro recupero rapaci e selvatici di Pescara, dove gli è stata salvata la vita.

Adesso l’uccellino sta bene e, una volta che sarà pienamente riabilitato, verrà reimmesso nel suo habitat naturale. Tutto è bene quel che finisce bene.