Venafro, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: arrestato uno straniero

53

controlli CarabinieriVENAFRO – Ieri sera, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Venafro hanno tratto in arresto uno straniero originario del Malì, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento.

In particolare, lo straniero, intorno alle ore 16.00 circa di ieri, si recava presso l’attività commerciale Punto Enel di Venafro e senza un motivo apparente, iniziava a distruggere il materiale informatico presente nell’ufficio. I militari allertati, prontamente giunti sul posto, nel tentativo di portarlo alla calma, lo affrontavano al fine di ricondurlo alla ragione, anche al fine di evitare ulteriori gravi conseguenze per le restanti persone presenti, facendosi seguire all’esterno dell’attività per l’identificazione.

L’immigrato, essendo sprovvisto di documenti, veniva invitato dai Carabinieri a salire in macchina per essere condotto in caserma, al fine di completare le operazioni di identificazione. A questo punto iniziava ad inveire contro i militari e colpirli con pugni. Nonostante l’aggressione subita, per la quale detto personale riportava delle lesioni, l’immigrato veniva, con non poche difficoltà, bloccato e dichiarato in stato di arresto, nell’attesa del celebrando rito direttissimo per il giudizio di convalida.