Vertenza Atm, la Regione minaccia di risolvere il contratto: “Pagate le spettanze ai lavoratori entro 15 giorni”

24

Autobus AtmCAMPOBASSO – La Regione Molise ha minacciato l’Azienda trasporti molisana (Atm) di risolvere il contratto in essere qualora entro 15 giorni non dovesse provvedere al pagamento delle spettanze ai lavoratori. È questo, in sintesi, il contenuto di una nota stampa congiunta diffusa nelle ultime ore dai segretari regionali di categoria di Cgil, Cisl, Uil e Ugl.

In caso di inadempienza, fanno sapere le parti sociali, l’Ente eserciterà il proprio potere sostitutivo in funzione delle norme che disciplinano il Codice degli appalti e che consente alla stazione appaltante di pagare direttamente i lavoratori in luogo dell’affidatario del contratto di servizio, provvedendo alla contestuale detrazione delle relative somme dal corrispettivo spettante alla Società.

Intanto domani, 4 gennaio, ci sarà un nuovo incontro alla Prefettura di Campobasso per un ulteriore tentativo di conciliazione. Sono stati convocati i sindacati, i vertici aziendali e l’assessore regionale ai trasporti, Quintino Pallante.