Festival della cultura Rom e Sinti, la 3° edizione a Isernia

ISERNIA – L’Associazione Rom In Progress in collaborazione con la cooperativa il Geco, organizza la terza edizione del Festival della cultura Rom e Sinti, che si terrà domenca 8 aprile ore 17 presso l’auditorium Unità d’Italia a Isernia. In occasione della giornata mondiale dei Rom e Sinti è stato organizzato per il terzo anno consecutivo il Festival della cultura Rom e Sinti al fine di valorizzare le risorse artistiche della comunità rom, per far conoscere la bellezza di un popolo , proponendo esempi positivi di integrazione nel tessuto sociale, mentre spesso veniamo oscurati da quelli che sono stereotipi e pregiudizi.

All’ interno della giornata abbiamo previsto diversi momenti. Tra questi la presentazione del programma “Movimento Rom e non Rom: insieme si può” con relatori Sara Ferri (attivista dei diritti umani) e Sara Cetty (mediatrice culturale). Si tratta di un’iniziativa sociale promossa da ‘’Romni Onlus’’ in collaborazione con ‘’ I Rom per il futuro (Romanò pala tetehara) ’ e ‘’Rom e Romnia–Europa’’ Finanziata da Unar (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), che prenderà avvio l’8 Aprile a Isernia, Pavia, Roma e Torino.

Tale movimento è finalizzato alla realizzazione di importanti obiettivi, quali:

  • promuovere l’inclusione sociale dei gruppi Rom Sinti e Camminanti (RSC) in Italia attraverso la mobilitazione di risorse umane;
  • creare una rete tra le organizzazioni RSC e la società civile;
  • costruire “un’ agenda comune” in grado di definire buone pratiche e un codice di auto-regolamentazione.

Il focus del progetto è quello di incentivare, riunire e valorizzare risorse e competenze attraverso una serie di incontri tra rappresentanti della società civile, istituzioni, amministrazioni, gruppi migranti e cittadini stranieri con il fine comune di creare un linguaggio efficace per rispondere concretamente a specifiche esigenze, come la lotta contro gli stereotipi sull’ origine e sul genere, la sensibilizzazione riguardo il problema della mancanza di lavoro e della lontananza tra cittadini e istituzioni.

IN PROGRAMMA:

  • Sfilata di alta moda della stilista Sara Cetty;
  • Esibizione di artisti Rom e Sinti (con apposita giuria tecnica)
  • Mostra fotografica curata dall’associazione Officine cromatiche
  • Buffet con prodotti tipici della tradizione culinaria Rom e Sinti