Acqua: in Molise la bolletta meno cara d’Italia, ma dalle reti idriche se ne perde quasi la metà

30

rubinetto acquaCAMPOBASSO – Nel 2020 la spesa per la bolletta idrica di una famiglia molisana è stata di 181 euro, la più bassa d’Italia, (448 euro la media nazionale), con un aumento dell’11% rispetto al 2019. La fotografia emerge dall’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, realizzato nell’ambito delle ‘Iniziative a vantaggio dei consumatori’, finanziate dal Ministero dello sviluppo economico.

Notevoli spesso le differenze tariffarie negli anni, anche fra i singoli capoluoghi di provincia della stessa regione: in Molise, il dato dell’aumento record di Isernia a 166 euro si confronta con le tariffe stabili di Campobasso, con 196. Le tariffe sono indicate rispetto ad una famiglia tipo di tre componenti ed un consumo annuo di 192 metri cubi.

Con un uso più consapevole e razionale di acqua, che abbiamo quantizzato in 150mc invece di 192mc l’anno, una famiglia media avrebbe un risparmio medio di 120 euro circa a livello nazionale e di 42 euro in Molise. I dati Istat sulla dispersione idrica, riferiti al 2018, indicano per il Molise il 45,6% con la città di Campobasso maglia nera (56,8%) e quella di Isernia con 34,2%.