Agnone, controlli nei pressi di scuole e alla circolazione stradale

controlli Carabinieri

Servizio a largo raggio dei Carabinieri vigilanza nei pressi degli istituti scolastici e controllo con violazioni per l’uso del cellulare alla guida ed il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza

AGNONE – Continuano senza sosta i servizi preventivi attuati dai Carabinieri del Comando Compagnia di Agnone che, nella corso della mattinata appena trascorsa, hanno eseguito un servizio a largo raggio di controllo del territorio con l’impiego di pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni territorialmente competenti, finalizzato alla repressione dei reati in genere, con particolare attenzione a quelli di natura predatoria, nonché al contrasto delle attività illecite legate allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività preventiva ha riguardato in particolare gli istituti scolastici, sviluppando controlli di cosiddetti “1° livello”, con vigilanza nelle aree che potrebbero rappresentare luoghi interessati dal consumo e dalla vendita di sostanze stupefacenti da parte dei giovani. Numerosi posti di controllo sono stati specificatamente predisposti sulle principali arterie, nel corso dei quali sono stati controllati tutti i mezzi in transito ed eseguite numerose perquisizioni veicolari e personali, in particolare a carico di soggetti che risultavano gravati da pregiudizi penali. Nel corso del servizio sono stati controllati 40 veicoli e contestate 8 violazioni al codice stradale per il mancato uso delle cinture di sicurezza e per l’utilizzo del cellulare alla guida.

In tale contesto operativo, i Carabinieri della Stazione di Capracotta, hanno intercettato un’autovettura con a bordo due soggetti stranieri che, ad esito dei controlli presso la Banca Dati, sono risultati gravati da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Pertanto, i militari hanno eseguito controlli più stringenti che hanno permesso di accertare che il certificato assicurativo esibito fosse in realtà un falso. I Carabinieri hanno quindi proceduto al sequestro amministrativo del veicolo e, atteso che i soggetti non sono riusciti a giustificare la loro presenza in quel territorio, hanno proposto loro alla Questura di Isernia per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno in quel Comune. Tali attività di prevenzione, con particolare riferimento alla vigilanza in prossimità dei plessi scolastici, verranno svolte quotidianamente dalle pattuglie insistenti su tutto il territorio dell’Alto Molise, al fine di rendere sempre più incisiva l’azione di controllo del territorio e quella di contrasto alla vendita e cessione di sostanze stupefacenti.