Antonio Rosari corre alla presidenza del CONI per il Molise

97

rosari

REGIONE – Il 13 marzo si svolgeranno le Elezioni di Presidente e Giunta dei Comitati Regionali CONI di tutta Italia. In Molise i candidati sono due: da una parte Antonio Rosari, attuale Delegato del CONI Campobasso e dall’altra Vincenzo D’Angelo, ex Delegato della Federazione Tennis del Molise.

“Riassumo il percorso che mi conduce a candidarmi alla Presidenza del Comitato Regionale CONI Molise, quale successore del Prof. Guido Cavaliere che ha deciso di non ricandidarsi” – dice Antonio Rosari.

“Ho 78 anni, vivo a Campobasso e amo lo sport, come credo tutti noi. Sono stato atleta, dirigente di società sportive e rappresentante di Federazione prima di entrare nel mondo CONI. Sono stato eletto Presidente del Comitato Provinciale CONI di Campobasso nel 1998 e rimasto in carica fino al 2012. Questo è stato il miglior periodo che ho trascorso in qualità di rappresentante di una istituzione sportiva prestigiosa, quale è il CONI, avendo avuto la possibilità di realizzare, insieme alla Giunta e al Consiglio, progetti di promozione e divulgazione sportiva su tutto il territorio in favore di tutte le categorie di beneficiari: scuole, società sportive, anziani, disabili. Sono stati 14 anni di lavoro intenso ed impegno costante, ma anche di lusinghieri risultati e gradi soddisfazioni.

Poi, è arrivata la soppressione dei Comitati Provinciali, disposta dai vertici del CONI; dal gennaio del 2013 si è aperto un nuovo scenario con l’introduzione della figura del Delegato Provinciale. Nonostante lo stravolgimento di ruoli, di funzioni e di poteri, ho deciso di proseguire lungo il nuovo percorso, forte dei successi ottenuti nel corso degli anni alla guida del Comitato Provinciale CONI Campobasso, consapevole di aver contribuito fortemente alla diffusione dei valori dello sport e costantemente operato sul territorio affinché il movimento sportivo potesse crescere nel tempo.

Prossimo allo scadere del mandato, vado fiero di tutto ciò che di buono è stato fatto anche in questi anni trascorsi non più da Presidente ma da Delegato, che sono stati anch’essi ricchi di importanti iniziative.

L’esperienza del passato, la resilienza nel presente, i buoni propositi per il futuro mi conducono a candidarmi alla Presidenza del CONI Molise, fiducioso di poter realizzare, con il contributo di tutti, un programma incentrato sulla divulgazione dei progetti nazionali a livello territoriale (Centri-CONI, Educamp, Trofeo CONI), sul potenziamento dell’attività della Scuola Regionale dello Sport – già fiore all’occhiello del Comitato – sul supporto costante all’operato delle Federazioni Sportive, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva, Associazioni Benemerite rappresentati in regione.

Mi candido nel segno della continuità per poter fornire ancora il mio contributo alla crescita dello sport molisano. In una fase delicata quale quella che sta attraversando il mondo sportivo a livello nazionale, con particolare riferimento alla riforma dell’Ente CONI, reputo necessaria la presenza di una figura di comprovata esperienza alla giuda del Comitato Territoriale. Da uomo di sport, rispetto l’avversario che è giovane e di belle speranze, ma con poca esperienza sportiva a livello istituzionale, avendo ricoperto il ruolo di Delegato Regionale della Federazione Tennis, peraltro non confermato dai vertici nazionali per il prossimo quadriennio olimpico”. Come si suol dire: che vinca il migliore!