Bojano, kobret: denunciato un 21enne per spaccio di stupefacenti

16

carabinieri bojano

Un 54enne è stato denunciato per violazione del provvedimento di allontanamento dalla giurisdizione del capoluogo

BOJANO – Proseguono incessanti i servizi disposti dal Comando Compagnia Carabinieri di Bojano per la prevenzione ed il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in tutta la giurisdizione e nelle aree più sensibili della cittadina matesina, problematica molto attenzionata, anche in seguito ad importanti attività repressive messe in campo nei mesi passati.

Nella decorsa notte, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, nel corso di uno dei numerosi Posti di Controllo attuati nel centro cittadino, intima l’alt ad una autovettura ed il giovane, all’atto del controllo tenta di disfarsi di un involucro gettandolo dal finestrino.

I Carabinieri riconoscono immediatamente il giovane 21enne del luogo, già noto ai militari, ed immediatamente recuperano l’involucro, all’interno del quale erano celate 8 dosi di sostanza stupefacente, accertata essere del tipo eroina/cobret.

L’immediata perquisizione personale, estesa agli altri due occupanti del veicolo, anch’essi noti agli operanti, estesa poi all’abitazione del conducente, dava esito negativo, non rinvenendo altra sostanza stupefacente nella disponibilità del giovane.

Anche se non sono stati rinvenuti materiali per il confezionamento e/o da taglio, il ragazzo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Campobasso, in ragione del confezionamento in dosi che per la tipologia di sostanza e il tentativo di disfarsene (che aumenta la gravità della condotta), nonché alla luce dei precedenti specifici in materia.

Kobret è una sostanza derivante dagli scarti dell’eroina e dalla lavorazione dell’oppio, dal colore marroncino. Spesso viene tagliata con sostanze tossiche, nota per la sua vendita in particolar modo in alcune zone dell’area partenopea. L’assunzione avviene perlopiù attraverso inalazione diretta della polvere o dei fumi derivanti dalla sua combustione. La sostanza provoca effetti, dalla durata ridotta, che causano un immediato senso di eccitazione e onnipotenza, con sensazioni simili al morso di un cobra, da cui deriva il nome Kobret.

Nel primo pomeriggio di ieri, invece, sempre una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, nel transitare per il centro cittadino di Bojano, aveva notato un uomo che, inizialmente a bordo di una bicicletta, alla vista della gazzella ne scendeva immediatamente, cercando di celarsi tra la gente.

Prontamente controllato dai Carabinieri, veniva identificato un 54enne di Campobasso che è risultato essere in Affidamento in prova al Servizio Sociale, con la prescrizione di non allontanarsi dalla giurisdizione del capoluogo. Dopo gli accertamenti di rito l’uomo è stato deferito per la violazione del provvedimento, ex art. 76 c. 3 D.Lgs 159/2011 (Codice Antimafia).