Bullismo: Garante, fenomeno in crescita anche in Molise

21

CAMPOBASSO – “Le notizie riferite a situazioni legate al bullismo sono sempre più numerose, anche in Molise. Ne sono un esempio i recenti episodi di cronaca sulla baby gang di Campobasso”. Così la Garante regionale dei diritti della persona, Leontina Lanciano, in occasione della ricorrenza, oggi, della Giornata nazionale contro il bullismo e cyberbullismo. “Per contrastare questo fenomeno – osserva – è necessario agire contemporaneamente su più livelli. Su quello individuale, supportando la vittima e aiutandola a difendersi, su quello familiare, fornendo ai genitori gli strumenti per supportare i figli in questo frangente, su quello scolastico, individuando linee guida e percorsi specifici, avviando una politica di prevenzione integrata”.

A tal proposito, Lanciano ricorda di aver realizzato un vademecum già distribuito nelle scuole che contiene utili suggerimenti. Un documento che non si rivolge solo ai ragazzi, ma anche ai genitori e alle scuole. “Sull’argomento, al fine di approfondire i contorni di questo fenomeno e contestualizzarli nella realtà molisana – fa sapere la Garante – ho realizzato anche un volume intitolato ‘Bullismo e Cyberbullismo – conoscere, informare, formare’, realizzato con l’Ufficio scolastico regionale (Usr) e l’Università del Molise, che può essere utile per comprendere quanto fatto finora e valutare cosa fare in futuro”.