I “Calici al castello” nella piazza d’Armi del castello Monforte

45

brindisi con fonzo e delicata

CAMPOBASSO – Luci soffuse nella fortezza, il vento caldo estivo accarezza i ballon. Bianchi, rosè e bolle frizzanti in fresco, rossi fermi a decantare nei grandi cestelli Onav. E’ tutto pronto nella piazza d’Armi del castello Monforte.

La voce profonda di Diego Florio si diffonde nel silenzio ammaliante di una bollente serata d’agosto. La narrazione della storia struggente di Fonzo e Delicata apre l’evento “Calici al castello”.

I tappi di “Chapeau” saltano, il tintinnio dei bicchieri, il brusio delle voci e gli applausi per l’attore spezzano l’incanto. Inizia la degustazione.

Il delegato regionale Onav guida gli ospiti tra i vigneti molisani, un viaggio tra la bolla di chardonnay e la tintilia di Portocannone, il sauvignon di Ripalimosani e il rosè di Larino con le cantine Tenimenti Grieco, Vinica e d’Uva a cui si aggiungono il rosso Fonzo e la Falanghina Delicata, brand dell’associazione “Crociati e Trinitari” che partecipa all’evento organizzato da Onav e Comune del capoluogo.

Il delegato racconta i vini, il territorio, gli abbinamenti scelti con salumi, formaggi e tartufi. Sintonie perfette tra note acide, sapide, persistenti e succulenti. Armonie di sapori che si susseguono uno dopo l’altro tra i commenti degli ospiti, le risate e il via vai degli organizzatori Onav meticolosi e in sincronia.

Il buonumore cresce, l’atmosfera è allegra e spensierata. Le sedie si spostano.

Arrivano i performer. Noemi e Alessandro di “Mana performing artists” catturano il pubblico con acrobazie di fuoco e scintille incandescenti. Il fireshow rompe la scena e illumina la notte. Un ultimo brindisi. In alto i calici.