Campobasso, legge sul fine vita e la mozione RAP in Consiglio Comunale

17

comune campobasso notte

CAMPOBASSO – La mozione comunale per la tempestiva approvazione di una buona legge sul fine vita che superi le discriminazioni, presentata come primo firmatario dal consigliere del MoVimento 5 Stelle, Nicola Simonetti, ha trovato, con 20 voti a favore, 5 contrari e 2 astensioni, l’approvazione del Consiglio Comunale di Campobasso durante l’odierna seduta dell’assise svolta in modalità mista. Si legge nella nota del Comune:

“La mozione, nel suo dispositivo finale, invita il Sindaco e la Giunta ad attivarsi presso il Parlamento e presso ogni altra competente sede, per sostenere con forza la necessità di provvedere quanto prima ad approvare una legge sul fine vita che definisca con chiarezza e superando le discriminazioni attualmente contenute nel provvedimento in esame, i requisiti e le modalità di accesso alla morte volontaria medicalmente assistita.

La mozione nasce anche dalla considerazione che, seppur dichiarato inammissibile dalla Consulta, nell’ottobre del 2021 è stato depositato in Cassazione un quesito referendario per la parziale abrogazione dell’articolo 579 del codice penale, referendum sul quale il comitato promotore “Eutanasia Legale” ha raccolto 1.235.000 firme, mostrando la chiara volontà della popolazione italiana di arrivare a una legislazione di questo tipo. La Corte costituzionale ha già richiamato senza successo due volte il Parlamento a legiferare con l’ordinanza 207/2018 e successivamente con la sentenza 242/2019.

La Camera dei Deputati sta discutendo la proposta di legge recante “Disposizioni in materia di morte volontaria medicalmente assistita” che, se approvata senza ulteriori modifiche, restringerebbe le possibilità di accesso all’aiuto medico al suicidio rispetto alle possibilità già oggi riconosciute ai cittadini italiani dalla sentenza 242/2019 della Corte costituzionale, contravvenendo quindi alle ripetute richieste della Consulta stessa e alla volontà popolare espressa dal deposito della richiesta di referendum popolare in Corte di Cassazione.

Sempre nel corso della seduta odierna del Consiglio Comunale, si è discussa e approvata all’unanimità anche la mozione RAP – Ritorno Alla Periferia, presentata come primo firmatario dal consigliere del PD Giose Trivisonno che impegna sindaco e Giunta a predisporre un piano di interventi di manutenzione presso parchi dei diversi quartieri della città, nonché una programmazione culturale per i prossimi mesi che ponga le periferie al centro dell’attenzione dell’Amministrazione”.

Il Consiglio Comunale di Campobasso, non avendo terminato tutti gli argomenti previsti in trattazione per questa seduta, proseguirà i propri lavori, martedì 29 marzo 2022, sempre come di consueto a partire dalle ore 8.30.