Campobasso, Magnolia verso l’ultima amichevole precampionato

Laura Reani in entrata

Ad una settimana dall’inizio della stagione 2018 – 2019 le campobassane ritrovano il quintetto di serie A1. Coach Sabatelli: «Le amichevoli ci hanno dato fiducia e serenità»

CAMPOBASSO – Sesta (ed ultima) uscita precampionato per La Molisana Magnolia Campobasso. Ad una settimana esatta dall’esordio ufficiale in campionato tra le mura amiche del PalaVazzieri contro l’Athena Roma, le rossoblù ritrovano – per la seconda volta nella fase d’avvicinamento alla stagione e peraltro in esterna – la formazione di A1 della Dike Napoli. Contro le partenopee (palla a due alle ore 18 sul parquet del PalaVesuvio) le rossoblù andranno a bissare il match sinonimo della finale per il terzo posto nella seconda edizione del quadrangolare ‘Campobasso per lo sport’, che vide i fiori d’acciaio creare più di una difficoltà alle campane impostesi solo di uno (60-59) al suono dell’ultima sirena.

STARS AND STRIPES

Rispetto a quel match, peraltro, le napoletane – ancora senza Gonzalez impegnata con la nazionale argentina – potranno contare, oltre al gruppo visto all’opera al PalaVazzieri che ha nelle tre ex Schio Tagliamento, Pastore e Macchi e nella play Pastore i propri punti di riferimento, anche sul totem statunitense Isabelle Harrison, una delle due americane sinora annunciate dal team (l’altra, l’esterna Courtney Williams, è attesa nei prossimi giorni).

CIAVARELLA NELLE ROTAZIONI

Una conformazione diversa – rispetto a quel match – dovrebbe esserci anche sul fronte rossoblù. Coach Mimmo Sabatelli potrebbe avere a disposizione nelle proprie rotazioni anche l’ala piccola Giulia Ciavarella, reduce da un’intensa estate con la nazionale di basket tre contro tre.

«Mi auguro di poterla utilizzare – argomenta lo stesso tecnico – così da farla entrare ulteriormente nei meccanismi di squadra. Più in generale, però, mi fa particolarmente piacere poterci confrontare con Napoli, tanto più con anche la presenza di almeno un’americana in campo perché rappresenterà per noi un test senz’altro probante».

DI GREGORIO COL GRUPPO

Assieme alla squadra ci sarà pure il capitano Roberta Di Gregorio. L’esterna tarantina è guarita dal malanno influenzale che l’aveva tenuta lontana da Vazzieri, martedì scorso, nella sfida con l’Elite Roma e, tra l’altro, ha anche iniziato la riabilitazione dopo aver tolto la stecca che immobilizzava il dito mignolo lussato della mano destra.

«Sarà con noi in panchina per sostenere le compagne – aggiunge Sabatelli – e, con lo staff medico, stiamo lavorando per consentirle di recuperare ed essere disponibile in vista dell’esordio stagionale».

CONDIZIONI E OBIETTIVI

Per il resto, invece, non si segnalano particolari problemi nell’organico delle campobassane che hanno lavorato sodo, e bene, anche in questa settimana.

«A Napoli – spiega Sabatelli – cercheremo di migliorare quelle situazioni su cui dobbiamo cercare di crescere ancora. In particolare, punteremo a limare il numero delle palle perse in attacco, mentre, in difesa, dovremo provare a limitare alcune amnesie. Questi, senz’altro, sono gli obiettivi prioritari che ci dovremmo porre sul parquet».

GRIGLIA PRECAMPIONATO

Senz’altro, però, la summa del precampionato rossoblù è stata, sinora, ampiamente soddisfacente.

«Come ho sempre detto – ribadisce il coach dei #fioridacciaio – questa è stata la squadra che ho sempre voluto e sono convinto che abbia tutte le potenzialità per fare bene. Il percorso portato avanti durante questo primo mese di lavoro è stato notevole ed ha contribuito a darci fiducia e serenità».

Dettagli fondamentali in vista di un torneo, quello legato al girone Sud della serie A2, che si annuncia particolarmente equilibrato e livellato verso l’alto.

«Il quadro delle amichevoli, e penso al successo spezzino sull’Empoli o al cammino immacolato di Bologna con l’ultimo successo arrivato su Faenza, ci hanno restituito – chiosa Sabatelli – un quadro che porterà ad un torneo senz’altro difficile. Ma sono altrettanto convinto che questa squadra saprà farsi trovare pronta ai nastri di partenza».