Campobasso, novità sul CIS e Consiglio sull’area ex Roxy

19

comune campobasso illuminato

CAMPOBASSO – Nel corso della seduta odierna del Consiglio Comunale e in occasione del dibattito sviluppato dai membri dello stesso Consiglio intorno alla mozione presentata, come primo firmatario, dal consigliere di Forza Italia, Domenico Esposito, concernente le idee e le proposte per una pianificazione culturale urbana, il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, ha esposto le importanti novità riguardanti i progetti del CIS.

“Dopo la nostra richiesta inoltrata al RUC, dottor Michele Scasserra, che ringrazio per l’ampia disponibilità mostrata nei nostri confronti, per riprogrammare gli interventi previsti per il CIS, – ha dichiarato il sindaco – abbiamo ricevuto l’approvazione ufficiale della nostra proposta, che prevede un intervento che ugualmente andrà a migliorare il sistema di mobilità ed il sistema di parcheggi in città, ma con una diversa idea progettuale e con una differente localizzazione. La proposta progettuale “Sistema di mobilità e parcheggi per il centro cittadino di Campobasso” conserva, quindi, la medesima finalità, ma mira a superare le difficoltà emerse precedentemente ovvero la localizzazione in area esente da rischi geologici e storico-culturali, con tutte le conseguenze in ordine all’acquisizione dei relativi pareri, oltre a garantire la medesima funzionalità attraverso un sistema di parcheggi da collocare nel centro città mediante un sistema di collegamento stradale di nuova realizzazione.

Il risultato che ci si prefigge – ha spiegato Gravina – è quello di dotare la città di due nuove infrastrutture. Come prima cosa un nuovo asse viario di collegamento tra la zona di accesso alla città, posto a sud-ovest, nelle vicinanze della tangenziale e la zona limitrofa di “via Genova”, creando un nuovo ingresso/uscita alla città direttamente nel cuore del contesto urbano di epoca murattiana, con notevoli benefici sul traffico cittadino, anche mediante la previsione di percorsi ciclopedonali. La seconda infrastruttura sarà, invece, un nuovo parcheggio multipiano situato in Piazza della Repubblica, a pochi metri dal corso principale della città, che consentirebbe di aumentare la pedonalizzazione e le aree da dedicare alla mobilità sostenibile, liberando dalla sosta di automobili alcune arterie stradali limitrofe. La proposta che abbiamo sottoposto e che è stata approvata è assolutamente in linea con il finanziamento riconosciuto al nostro Comune per l’intervento precedente ovvero di € 18.400.000,001, in quanto l’importo totale dell’intervento, così come è stato rimodulato e secondo quanto specificato, risulta pari ad € 18.395.455,00”.

Il sindaco ha poi anche lanciato un messaggio diretto alla Regione Molise su ciò che la città capoluogo si attende relativamente al progetto di edificazione della nuova sede degli uffici del massimo Ente regionale.

“La progettazione della nuova sede della Regione Molise deve essere un’occasione da condividere con la città, – ha detto Gravina – ho avuto modo di dirlo al presidente Toma e ci auguriamo, come Amministrazione Comunale, di poter sviluppare un percorso condiviso e propositivo, ponendo al centro di ogni considerazione il bene e l’interesse della nostra comunità e coinvolgendo l’assise civica, come è mia precisa intenzione fare, richiedendo a breve un Consiglio Comunale monotematico proprio su questo tema”.

Alla ripresa dei lavori pomeridiani del Consiglio Comunale si è poi discussa la mozione, anche questa presentata come primo firmatario dal consigliere di Forza Italia, Domenico Esposito, relativa alla riserva di soste in centro città per gli organi di stampa nell’esercizio delle loro funzioni. La mozione è stata respinta dal Consiglio Comunale.

“Ciò che rende impossibile per l’Amministrazione l’adozione di provvedimenti come quelli richiesti dalla mozione presentata – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità, Simone Cretella – è la situazione normativa vigente, ovvero ciò che è scritto nel Codice della Strada. Sappiamo bene – ha aggiunto Cretella – che ci sono Comuni che hanno fatto ordinanze per l’esenzione al pagamento dei parcheggi per alcune categorie, vero, ma erano ordinanze a tempo, di alcuni mesi, legate spesso al periodo del Covid. Inoltre, se anche oggi stabilissimo l’esenzione al pagamento dei parcheggi per i rappresentanti degli organi di stampa nell’esercizio delle loro funzioni, i posti disponibili in città e soprattutto nella zona del centro, sarebbero purtroppo sempre gli stessi. Detto ciò, – ha sottolineato in chiusura l’assessore Cretella – l’importanza della stampa è fuori discussione, per noi e per tutto il Consiglio Comunale di Campobasso così come per tutta la comunità cittadina”.