A Campobasso pronta la ‘Casa per domani’ per i ragazzi con sindrome di down

8

le nostre imperfezioni
Il 25 gennaio alle ore 11, in via Roma 52, l’ospite Luca Trapanese aprirà l’appartamento allestito dall’associazione col supporto di Intesa San Paolo e Fondazione Cesvi

CAMPOBASSO – Il sogno diventa realtà e a distanza di 10 mesi dall’annuncio la ‘Casa per domani’ è stata costruita. C’è tutto: tetto, mura, mobili, non resta che aprirla e consentire agli ospiti di entrare e iniziare la loro nuova vita in questo luogo caloroso e accogliente.

Saranno i ragazzi con sindrome di down ad abitare la casa per domani, cioè l’appartamento allestito a Campobasso dall’associazione AIPD, grazie al sostegno di Intesa San Paolo e della Fondazione Cesvi, associazione umanitaria attiva da 38 anni nel campo della solidarietà.

L’inaugurazione è in programma domani, mercoledì 25 gennaio 2023 a partire dalle ore 11 in via Roma 52. Con l’apertura del portone partirà un’altra fase del percorso di giovani donne e giovani uomini che già da anni sono attivi per conquistare l’indipendenza. A girare la chiave sarà Luca Trapanese, assessore comunale di Napoli che gira l’Italia raccontando la sua storia di padre single che nel 2018 ha adottato Alba, bambina con sindrome di down. Con lui la presidente di AIPD Molise Giovanna Grignoli, che da oltre 20 anni si batte per migliorare la qualità della vita dei ‘suoi’ ragazzi.

Interverranno quindi Francesco Digaetano, Direttore Area Retail Molise di Intesa Sanpaolo, Chiara Saliceti, High Value Donors Support di Fondazione CESVI, Roberto Gravina, sindaco di Campobasso, Donato Toma, Governatore della Regione Molise, Filomena Calenda, assessore alle Politiche sociali della Regione Molise, Luca Praitano, assessore alle Politiche sociali del Comune di Campobasso, dopodiché un genitore, un ospite e un operatore dell’associazione daranno la loro testimonianza sulle tsnte attività che svolge l’associazione.
La giornata proseguirà con un emozionante incontro dal titolo ‘Le nostre imperfezioni’, in programma nella sala della Costituzione della Provincia di Campobasso, in via Milano 19, a partire dalle ore 15,30.

Si parlerà del processo che porta a diventare adulti con lo stesso Luca Trapanese, che racconterà la sua storia di papà di Alba, bimba dal sorriso luminoso e sulla grande opera di volontariato che svolge da sempre. Un impegno che lo ha portato a fondare l’associazione A ruota libera, a realizzare numerosi progetti legati alla disabilità, tra i quali la casa famiglia per bambini La Casa di Matteo, unica nel Sud Italia.

L’incontro, patrocinato dal Comune di Campobasso e dal CSV Molise, sarà moderato da Anna Contardi, dell’AIPD e vedrà anche la presenza di Miriam Sassani referente del progetto ‘Non uno di meno’. Dopodiché si aprirà il dibattito sul cosiddetto ‘dopo di noi’ e sullo stato di cose in Molise. Interverranno nel merito Raffaella Petti, referente regionale inclusione dell’Ufficio scolastico regionale del Molise, Filomena Calenda, assessora regionale al Lavoro e alle Politiche Sociali, e Luca Praitano, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Campobasso.

Al termine delle relazioni ci sarà un importante confronto con tutti i presenti.