Cantina Herero di Campobasso premiata al Vinitaly 2023

47

premiazione cantina herero

VERONA – La giornata inaugurale della 55esima edizione del Vinitaly di Verona è iniziata nel migliore dei modi per Michele Lauriola della Cantina Herero di Campobasso insignito del premio “Benemeriti della Vitivinicoltura Italiana 2023”.

Intitolato ad Angelo Betti, ideatore di Vinitaly, il premio viene assegnato fin dal 1973 ai grandi interpreti del mondo enologico italiano, su segnalazione degli assessorati regionali all’agricoltura. A loro spetta, infatti, il compito di indicare coloro che, con la propria attività professionale o imprenditoriale, hanno contribuito e sostenuto il progresso qualitativo della produzione viticola ed enologica della propria regione.

A consegnare il premio è stato l’assessore all’agricoltura della Regione Molise, Nicola Cavaliere: “Rinnovo i miei complimenti alla Cantina Herero di Campobasso per l’elevato standard qualitativo, che trova conferma nei numerosi riconoscimenti e premi nazionali ed internazionali collezionati sin dall’inizio della propria attività. Questo ulteriore riconoscimento premia una giovane realtà vinicola molisana particolarmente attenta alla tutela e al rispetto dell’ambiente, con l’adozione di politiche aziendali green, come l’utilizzo di energia rinnovabile da fotovoltaico o la scelta di utilizzare bottiglie più leggere che comporta basse emissioni di CO2 in fase di trasporto e minor impiego di risorse in fase di realizzo. Apprezzo la filosofia aziendale di questa realtà capace di coniugare le tradizionali tecniche di coltivazione con la ricerca per l’innovazione”.

Nata a Campobasso nel 2013, la Cantina Herero trasforma uve d.o.c. delle varietà: “Tintilia del Molise”, “Montepulciano” e “Falanghina”. In appena dieci anni di attività si configura tra le realtà vitivinicole molisane più apprezzate per l’elevata qualità dei vini, riconosciuta e certificata da numerosi premi e attestati di eccellenza nazionali ed internazionali.